Home » Zuppe » Potage Parmentier

Potage Parmentier

La Zuppa Parmentier, o, per dirla bene e alla francese, il Potage Parmentier, è una zuppa di porri e patate che nella sua estrema semplicità racchiude l’essenza del gusto e della raffinatezza francese. L’ho provata per la prima volta qualche settimana fa, nonostante la conoscessi da anni, dato che proprio questa zuppa è diventata famosa per Julia Child, donna e cuoca che ogni FoodBlogger seria conosce, almeno in modo indiretto grazie al film Julia & Julia che qualche anno fa ha fatto ridere, e soprattutto sognare, tutte noi donne che spesso ci ritroviamo davanti ad uno schermo, con il mestolo in mano e la macchina fotografica nell’altra…

potage parmentier

Quando mi approccio alla cucina Francese ho sempre un timore reverenziale, perché mi piace moltissimo, ma ancor di più perché sento che, per prima cosa, è una cucina da rispettare. Se quindi con le ricette italiane tradizionali mi sento di giocare in casa e mi permetto anche di modificarle o addirittura di stravolgerle, nel caso delle ricette francesi seguo pedissequamente le istruzioni, le dosi, e i tempi di cottura che trovo scritti in uno dei più bei libri di cucina che abbia mai sfogliato. Mi riferisco al Pellaprat, zero fotografie, ma migliaia di ricette di puro piacere papillifero.

Ecco quindi che, complici le giornatacce di pioggia, e la presenza di porri nel mio frigorifero, ho deciso di entrare nel gruppo delle innamorate della zuppa Parmentier!

Significato di Parmentier

Ma come mai si chiama proprio Parmentier? Ve lo stavate chiedendo? Questo nome non ha niente a che vedere con parmigiano, con Parma, o cose simili.. ma è legato alla storia dato che è il cognome di chi ha inventato questo Potage, questa zuppa di patate e porri, questa delizia che per giustizia porta proprio il suo cognome: Parmentier Antoine era infatti un farmacista ed un agronomo francese della metà del settecento… e da oggi per me è diventato un uomo speciale da ricordare con amore, dato che ha introdotto le patate negli impieghi in cucina.

Parliamo adesso della ricetta

La ricetta della Zuppa Parmentier è molto semplice; come vi avevo anticipato ho seguito alla lettera le indicazioni del mio libro, e quindi è la ricetta che vi darò, ciò non toglie che per velocizzare la preparazione voi possiate cuocere il tutto in pentola a pressione, e che per rendere la zuppa parmentier della cremosità filante necessaria, voi possiate usare un robot da cucina invece che un setaccio, io ad esempio ho usato il Bimby, dato che, quando si tratta di preparare creme e passati per me è assolutamente naturale usarlo.

zuppa parmentier

Un suggerimento per i crostini di accompagnamento al Potage Parmentier

i crostini da accompagnamento, dovrebbero essere fritti nel burro. Ora, un po’ perché sono siciliana, un po’ perché è comunque estate, un po’ perché la prova costume è alle porte, io ho fatto questa piccola modifica. Ho usato il mio metodo per fare i crostini: taglio il pane a cubetti, lo metto a tostare sotto il grill, poi lo condisco con erbe aromatiche tritate, sale e olio crudo… Niente da invidiare ai crostini fritti nel sapore, con l’olio crudo sono decisamente più leggeri e digeribili.

5 da 1 voto
Stampa

Zuppa Parmentier (Potage Parmentier)

Ingredienti

  • 3 porri
  • 1 kg di patate
  • 50 g di burro
  • 1 mazzetto di aromi
  • 1 litro e ½ di brodo
  • 2 dl di panna

La ricetta passo passo

  1. Affettare i porri in sottili rondelle e farli rosolare nel burro
  2. aggiungervi le patate e il mazzetto di odori.
  3. Salare leggermente, coprire con acqua e lasciar cuocere a fuoco lento almeno un'ora.
  4. Estrarre gli odori e passare a setaccio.
  5. Aggiungere il brodo quanto basti per ottenere una consistenza liscia e filante.
  6. Lasciar cuocere ancora qualche minuto, e pepare.
  7. Completare la preparazione con la panna, sbattendo bene il composto.
  8. Servire con i crostini (la preparazione dei crostini è scritta nel post)

SalvaSalva

14 commenti su “Potage Parmentier”

  1. Io non amo tantissimo la cucina francese sono sincera… ma alcune preparazioni si.. tipo questa.. perchè ho idea che sia deliziosa e buona anche fredda!!!! un bacione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valutazione ricetta





Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto