Vellutata di broccolo romanesco e yogurt

Home / Zuppe / Vellutata di broccolo romanesco e yogurt

In questo periodo invernale che precede le vacanze natalizie, nella mia cucina do spazio a ricette leggere, salutari e allo stesso tempo gustose.

È il periodo delle zuppe, dei minestroni e delle vellutate e tra i vari abbinamenti che ho provato oggi ti do la ricetta della vellutata di broccolo romanesco e yogurt. Il tocco dello yogurt bilancia perfettamente il gusto dolce e aromatico del broccolo romanesco e rende questo piatto particolare e goloso. 

In questa vellutata c’è anche un ingrediente segreto  su cui spesso non poniamo l’attenzione e che rende possibile l’esistenza stessa dello yogurt e di altri alimenti.

vellutata broccolo e yogurt

Hai intuito l’ingrediente segreto di cui ti ho parlato all’inizio del post? Secondo me no… 🙂

Oggi voglio appunto approfondire un argomento molto interessante per conoscere meglio il dietro le quinte di alcuni alimenti che mangiamo giornalmente, come lo yogurt appunto e anche i formaggi, i gelati, i salumi, gli integratori di probiotici, e la lista potrebbe continuare…

Sacco System

In tutti questi alimenti troviamo infatti un ingrediente segreto prodotto da un’azienda italiana leader mondiale nella produzione di caglio, fermenti lattici e probiotici. Troviamo infatti l’esperienza, l’intelligenza creativa, l’affidabilità e l’innovazione di Sacco System.

Sacco System è un’azienda di eccellenza con 150 anni di esperienza, nata dall’unione di 4 aziende autonome (Caglificio Clerici, Sacco, CSL, Kemikalia) che si sono unite per fornire ai loro clienti prodotti sani, naturali e funzionali per migliorare la cultura del cibo e della vita. 

Caglio, fermenti lattici e probiotici sono presenti nella nostra alimentazione giornaliera anche se restano invisibili ai nostri occhi, ecco perché Sacco System ha promosso il progetto INgredients, per far conoscere il mondo microscopico degli ingredienti che esiste dietro ciò che mangiamo. 

vellutata romanesco e yogurt

I fermenti lattici dello yogurt che ho usato nella mia vellutata di broccolo

I fermenti lattici (che più correttamente dovremmo chiamare “batteri lattici”) sono dei microrganismi responsabili della fermentazione, e sono indispensabili per la produzione di vari alimenti tra cui prodotti lattiero caseari, come quindi lo yogurt, i salumi, i prodotti da forno,

conserve vegetali e tanto altro. La fermentazione avviene grazie ad un processo enzimatico in cui i microrganismi sono in grado di metabolizzare il lattosio, cioè lo zucchero contenuto nel latte. 

In particolare, i batteri lattici Sacco System sono adatti per la produzione di formaggi (duri, semi duri e molli), yogurt, panna acida, burro fermentato e per latti fermentati in generale.

Sacco System produce anche una vasta gamma di fermenti lattici probiotici, ossia batteri lattici in grado di resistere all’azione digestiva e di portare benefici alla salute intestinale, mantenendo intatto l’equilibrio della flora batterica e migliorando il benessere generale dell’uomo.

I fermenti lattici vivi, detti anche fermenti probiotici vengono studiati e prodotti da Sacco System appositamente per la produzioni di latticini.

Ed ecco cosa ti preparo per Cena: la ricetta della vellutata di broccolo romanesco e yogurt

Vellutata di broccolo romanesco e yogurt

una vellutata con lo yogurt

Piatto zuppe
Cucina italiana
Keyword vellutata di broccolo romanesco
Preparazione 5 minuti
Cottura 30 minuti
Porzioni 2 persone

Ingredienti

  • 1 piccolo broccolo romanesco
  • 2 patate medie
  • 1 scalogno
  • 1 giro di olio evo
  • acqua q.b
  • Due cucchiai colmi di yogurt bianco
  • Timo o santoreggia
  • Sale
  • pepe

La ricetta passo passo

  1. Lava il romanesco e dividilo in cimette, sbuccia le patate e riducile a quadretti.
  2. Sbuccia e trita lo scalogno, mettili in una casseruola con un giro d’olio e appena inizia a soffriggere aggiungi le patate e il broccolo, gira per un minuto poi aggiungi l’acquaa coprire le verdure. Aggiusta di sale e pepe e fai cuocere 30 minuti dal bollore.
  3. Frulla con un frullatore a immersione regolando la cremosità in base ai tuoi gusti. Aggiungi lo yogurt e amalgama il tutto. Per un effetto scenografico puoi fare questa operazione nel piatto da portata.
  4. Servi caldo o tiepido con crostini di pane, un giro d’olio e qualche foglia di timo.

A questo link potrai vedere i tanti partner di Sacco System, e adesso quindi conoscerai l’ingrediente segreto che permette tante delle nostre ricette (non riuscirei ad immaginare una mondo senza la pizza con la mozzarella!)

Post scritto in collaborazione con Sacco System #adv #saccosystem #INgredients #valdaveto

Ricette attinenti

Scrivi un commento

Valutazione ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

panino gourmet speck alto adige igp e melepasta al forno palermitana
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: