Una zuppa tradizionale siciliana dal nome curioso: Le fave a cunigghiu

Home / Zuppe / Una zuppa tradizionale siciliana dal nome curioso: Le fave a cunigghiu
Quando qualche giorno fa ho pubblicato il macco di fave e piselli mi sono arrivate molte segnalazioni su una diversa minestra con le fave secche in uso in molte zone d’Italia, ovvero le fave con la cicoria/erbe amare. Perlustrando le varie zone del mio cervello c’era un qualcosa che mi ricordava di aver mangiato qualcosa di simile, ma avevano un nome decisamente diverso e così, come ogni volta in questi casi, ho chiesto alla mia mamma maestra: “mammina, ma come si chiamava la mistra di verdure e fave secche che mi preparavi anni e anni e anni fa???”.
“Parli delle Fave a cunigghiu???” Sìììììììììììì proprio quelle lìììì!!! E così ha inziiato a dirmi come le preparava, solo che non avevo le fave col guscio e così è iniziata la loro ricerca. Quando le ho trovate (all’Iper di Verona est) l’ho chiamata per dirle che avrei potuto finalmente fare le fave a cunigghiu e lei così mi ha ridetto come si preparano… poi per qualche giorno ho dimenticato di metterle a bagno la mattina e quando finalmente mi sono attrezzata per preparare questa antica minestra siciliana per la sera l’ho richiamata per… farmi nuovamente dire come si prepara… (ehh… sì, un effetto collaterale della gravidanza è anche la distrazione, e dire che è semplicissima da preparare ghiii)
Ora io non so con esattezza perché si chiamino Fave a Cunigghiu, che letteralmente vorrebbe dire Fave a coniglio, però ecco, per voi posso provare ad immaginare un motivo plausibile, specialmente dopo averle mangiate, dato che per affrontare questa zuppa servono diversi attrezzi: la forchetta, il cucchiaio e tanti tovaglioli vicini perché presto preferirete usare le manine, prendendo con pollice ed indice le singole fave e poi, imitando un coniglietto, mangiucchiando la fava evitando la buccia :))
Nella ricetta tradizionale non credo ci sia la verdura, ma mia mamma l’ha sempre messa… prediligendo i “giri” verdura che qui non ho mai trovato, ma della famiglia delle bietole. Io infatti ho usato delle coste baby.

fave a cunigghiu

Vedete lo sfondo di questa foto?? Vi piace??? :))
È uno dei nuovi colori che ha la nostra casetta, insieme all’arancione, al color fragola e al viola… del resto.. sempre la casa di due (ehmm quasi tre) clowns è!! :)))

Fave a cunigghiu

Fave a cunigghiu con coste baby
200 g di fave secche con la buccia
1 litro di acqua
400 g di coste o erbette
olio extra vergine ottimo
origano
sale
pepe
Ho messo a bagno le fave per almeno 8 ore, poi ho tolto la capocchietta scusa in cima e le ho messe in pentola a pressione con l’acqua. Ho raggiunto la pressione e le ho cotte per lo stesso tempo indicato per i fagioli secchi.
Nel frattempo ho lavato la verdura, l’ho tagliata a pezzi ed appena cotte le fave gliele ho aggiunte proseguendo con la cottura senza il coperchio. Ho aggiustato di sale e a cottura ultimata della verdura ho raccolto fave e verdura dentro una rossa ciotola, regolando con il loro brodo in base al gusto (io alla fine l’ho messo tutto). Si condisce con abbondante olio extra vergine, pepe, e origano.
In origine questa zuppa si serviva in centro tavola e ognuno poi se ne serviva.
Ricette attinenti
Visualizzo 31 commenti
  • Saretta

    ma che ricetta curiosa!Mi piace quando tiri fuori dal cappello la tradizione mammesca!
    beeeelo lo sfondo giallo!
    bacioni

  • Lo

    ecco ero già tutta contenta di trovare un modo per far fuori le fave secche…ma le mie non hanno il guscio sono sgusciate …..dici che stanno bene se e faccio sgusciate su uno sfondo viola??? un bacione

  • Mirtilla

    bellissima,come stai?
    io ho imparato a cucinare,per amore di mio marito,la fave a maccu,ora posso anche stupirlo con questa ricettina!!!
    baciotti 😉

  • Elga

    Mi piace moltissimo questa versione, anche se fa caldo:)

  • manu e silvia

    Quindi…fave a go go! originale questa zuppa! e, come dici nel titolo, molto curiosa! da provare..come tante altre specialità nostrane!
    baci baci

  • Micaela

    anche in Puglia mia mamma fa sempre questa ricetta, non so da noi se ha un nome particolare, il vostro è molto simpatico!!! belli i colori che hai scelto per la casa nuova!!! complimenti! un bacione.

  • ELel

    Queste proprio non mi attirano, meglio quelle macco…ma il colore della casetta è bellissimo!!!

  • giulia

    Come sempre bravissima!!!!!
    lo sfondo è bellissimo!!! un bacione giulia

  • JAJO

    Hahahahaha, criceto che non sei altro 🙂
    Buona la zuppa di fave e bietole, ma io aspetto i piselli “veri” per farmi una bella mangiata (magari crudi, mentre si tirano fuori dai baccelli :-D)

    VOLEMO VEDE’ LA CUCINAAAAAAAA !!!!!! 😀

  • Fra

    Che minestra golosa!!! secondo me è “a coniglio” perchè dopo averla mangiata saltelli di felicità 😀
    Il colore della parete è bellissimo…ma la scala viola?!?!?
    Un bacione
    fra

  • Nadia

    Ciao Vivi, io faccio qualcosa di simile ma con le fave fresche cucinate con la cipolla… cmq da provare anche questa variante!!! (^_-) Per quanto riguarda i colori che hai scelto mi intrigano molto… Anche io e mio marito siamo per i colori…per il soggiorno abbiamo proprio esagerato, abbiamo fatto una parete enorme tutta arancione lucido!!!Ma l’effetto è bellissimo, sembra di avere sempre il tramonto in casa!!!
    Baci
    A presto

  • ilcucchiaiodoro

    Davvero un nome strano,mi piacciono molto le fave deve essere molto gustosa

  • luna

    mai sentiti! Le devo provare! Brava!

  • Milù

    Ricettina nuova per me, ma sembra molto buona, poi le ricette della mamma sono sempre una garanzia.
    Bacioni

  • Viviana

    *saretta con la mamma non si sbaglia mai :)))) baciiiiiii

    *Lo ahahahahahahha io credo che ci stiano fantasticamenteeee ahahahha

    *Mirtilla gioia bella, sto benone 🙂 noto che i mariti abbiano proprio una passione per il macco :)) bene… se gli piacciono anche queste fammelo sapere :)) bacioniiii

    *elga Sai che l’ho chiesto a Gp se fosse un po’ troppo un piatto invernale? lui mi ha detto che con tutta quella verdurina era rinfrescante… beh ovviamente comunque non l’abbiamo mangiata a seimila gradi hihihihih
    un bacioneeeeeee

    *manu e silvia sììì ne sto facendo scorpacciate in questo periodo!! un bacioneeeeee

    *micaela sìsìsì è vero… anche in Puglia è super tipica 🙂
    grazieeee son ocontenta che ti paicciano :)) baciiii

    *Elel :((((( e allora a te preparo solo quello :)))
    gassiieeeeee :*****

    *Giulia ghiiiiiii gasssssieeeeeeeeee :****

    *Jajo li ho comprati ieri al supermercatooooo!! evviva questa sera taglaitelle con ragu di piselli freschiiii :))))) petta un attimo che la devo pulire… e arriva la mamma venerdì :))))

    *Fra ahahahahha sai che c’hai ragione!!!! la scala viola presto verrà immortalata.. è che al momento non ho trovato un’angolazione per fotografarla senza far vedere il casino di scale, ponteggi e attrezzature varie che soggiorno nel soggiorno :))))
    bacioooooo

    *Nadia uaooooooooooooooo dev’essere stupendo avere sempre i colori del tramonto incasa :))) sì ci stiamo proprio sfogando perchè nella casetta di prima era tutto bianco :)))
    bacioniiiiiii

    *il cucchiaio d’oro sìììììì a noi è piaciuta tantissssimoooo
    un bacione!

    *Luna ahahahha :))) fammi sapere, un bacio

    *Milù è vero!!! sono sempre un successo! un bacioneee

  • Marilena

    conoscevo una ricetta simile, ma nn sapevo si kiamasse così!!

  • elisa

    le fave non sono il mio forte, ma leggere le tue preparazioni e i tuoi racconti pre-ricatta è sempre bello!!!
    A proposito..auguri per la cucina nuova!!

    Un bacioneeee!!

  • Mela

    Da brava conterranea, conosco “lo stile” ma non questa specifica ricetta.. non avevo mai sentito “a cunigghiu” ma ho sempre mangiato queste fave con le mani, come dici tu!

  • talpy

    talpy vuole rivelarti un segreto: qui in casa abbiamo sempre (sempre!) preparato la zuppa di fave senza privarle della buccia! quindi è probabile che, sotto sotto, siamo tutti dei mancati coniglietti! 🙂
    il tuo piatto è davvero bello e lo sfondo arancio lo è almeno altrettanto. l’origano, poi, è davvero una novità: mai assaggiato in una zuppa, ma rimedieremo 🙂

    un saluto particolare per capriola!

  • Anonymous

    Non ho mai provato le fave, ma la tua ricettina mi ha fatto venire la voglia di provarle. Anche io in salotto ho i colori del sole, una sfumatura tipo stucco veneziano che è giallo e arancio, e nella camera ho i colori del tramonto rosa chiaro/scuro. Ciao Mara

  • CoCò

    Bè dei colori non mi meraviglio la mia cucina è grigia ma le piastrelle sono albicocca, le sedie viola e tende e tappeto multicolor adoro i colori. Ah! la zuppa pare invitante

  • mammafelice

    Mi piacciono i colori che avete scelto. Noi abbiamo una bella parete rossa in salotto… e non ti ci stanchi mai. E’ bellissima 🙂

  • Valentina

    premietto…

  • spighetta

    Che bontà questa zuppa!!!! Evvivalefave (che adoro)…. Devo dire che le ricette siciliane mi piacciono sempre di più :DD

  • lefrancbuveur

    anche io posterò presto una ricetta con le fave…dai tra qualche giorno un’occhiata al mio blog…
    Un saluto
    Enrico

  • Laura

    Vivi sono una pasticciona, non ho visto la tua mail fino ad oggi e ti ho risposto! Scusami tanto 😉

    Laura

  • la bugigattola

    Ciao è la prima volta che ti scrivo, ma spesso leggo e “provo” le tue ricette! M ale fave…bhe queste proprio no ! 😉
    Un saluto e complimenti per il blog.
    La gattola

  • L'Antro dell'Alchimista

    Ma quanto buona sarà questa zuppa??? Un abbraccio Laura

  • Lisa

    che delizia!!!! le fave secche con la buccia riesco a trovarle solo alla spiga d’oro (super bio)

    ah..ieri a treviso, città in cui vivo, sono riuscita a trovare le zucchine siciliane http://files.splinder.com/e5d5c3684381396404cd98b6ac4c21aa.jpeg

    😀

    un bacio

  • Silvietta

    Che buonaaaa!!
    E che bella la casa tutta colorataaa..vogliamo le fotooo!! =)
    Un bacione

  • Anonymous

    Perche non:)

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: