Anelletti al forno alla palermitana

Home / Pasta al forno / Anelletti al forno alla palermitana

Gli anelletti al forno sono uno dei piatti che più richiamano i pranzi della domenica, i pranzi delle feste, quelli che si preparano per far tutti contenti.

A Palermo in maniera dialettale la chiamiamo Pasta cu furno, e mi sono sempre chiesta perché la pasta sia col forno e non al forno ahahha. 

pasta al forno palermitana

Qualche dritta per una pasta al forno con gli anelletti perfetta.

Il formato di pasta che usiamo è quello degli anelletti. Un formato molto tipico che ha come caratteristica quella di cuocere molto lentamente. Tenendola quindi qualche minuto indietro di cottura, terrà perfettamente la doppia cottura in forno! 

Le dosi le facciamo in quasi tutte le famiglie ad occhio. Non esiste quindi una ricetta precisa della pasta al forno palermitana. Quello che per me è importante è di rispettare una proporzione: la quantità di pasta dev’essere uguale alla quantità di carne macinata usata per il ragù. Quindi se cuocio 500 g di anelletti preparerò un ragù con 500 g di tritato, o macinato di carne. A questo link puoi trovare la ricetta del ragù che faccio (quello palermitano prevede l’aggiunta dei piselli).

ragù alla bolognese

La ricetta originale della pasta al forno palermitana

Come anticipato, in ogni famiglia si ha la propria ricetta. 

pasta al forno teglia

Una cosa che ho imparato da una mamma di una mia compagna di classe, che cucinava la cucina palermitana di una volta, è l’uso del “pezzame”. Il Pezzame a Palermo si trova in salumeria ed altro non è che un insieme dei finalini di salumi e formaggi tagliati a pezzetti. Questo mix veniva tritato e aggiunto come ripieno alla pasta al forno. In sostituzione si possono aggiungere salumi e formaggi vari. Io non sempre aggiungo i salumi. Aggiungo però sempre il formaggio.

Come formaggio andrebbe la tuma, o il primosale. Va benissimo un caciocavallo e quindi in sostituzione una buona caciotta.

Le uova sode affettate nel ripieno sono una caratteristica a cui non rinuncio nella pasta al forno, così come una melanzana affettata e fritta. (in questo periodo invernale sto utilizzando le mie amate melanzane fritte in estate e surgelate).

La besciamella che molti aggiungono non andrebbe nella ricetta tipica e originale. Io non la metto.

anelletti al forno

Ed ecco cosa ti preparo per cena: la ricetta della Pasta al forno con gli anelletti alla palermitana.

anelletti al forno alla palermitana

un piatto tipico della mia terra

Piatto primo
Cucina siciliana
Keyword pasta al forno
Preparazione 50 minuti
Cottura 40 minuti
ragù 2 ore
Porzioni 6 persone

Ingredienti

  • 500 g anelletti
  • Ragù preparato con 500 g di macinato misto la ricetta del ragù puoi trovarla https://www.cosatipreparopercena.com/2020/04/ragu-di-carne.html
  • 150 g di formaggio caciocavallo o Tuma o primosale
  • 1 melanzana fritta
  • 2 uova sode
  • Pangrattato
  • 100 g Parmigiano grattugiato o caciocavallo ragusano grattugiato.
  • Burro o olio e pangrattato per la teglia.

La ricetta passo passo

  1. Lessa gli anelletti ben al dente (quindi scolali 5 minuti prima della loro cottura totale). Sciacquali per fermare la cottura e condiscili con metà del ragù e con metà del formaggio grattugiato.
  2. Imburra o olia bene una teglia e cospargi del pangrattato sul fondo. Versa metà degli anelletti e compatta con un cucchiaio.
  3. Aggiungi il formaggio tagliato a fette, le uova sode a fettine e le melanzane fritte. Aggiungi anche i salumi se li vuoi aggiungere. Aggiungi qualche cucchiaio di ragù e una generosa spolverata di formaggio grattugiato.
  4. Versa il resto degli anelletti a coprire il ripieno. Pareggia e ricopri con il ragù, il formaggio grattugiato e una spolverata di pangrattato.
  5. Inforna a 180° per 20 minuti coperto con carta stagnola, poi togli la stagnola e prosegui la cottura altri 15/20 minuti, ovvero fino a quando si sarà formata una bella crosticina dorata.

La pasta al forno è buona calda o anche tiepida. Quando riposa è più facile da affettare. 

Puoi conservare la pasta al forno in frigorifero per 2/3 giorni, oppure surgelarla a porzioni. 

Ricette attinenti
Commenti
  • LaRicciaInCucina

    In effetti la tua domanda sul nome che viene dato a questa pasta è più che lecita!!! Chissà se qualcuno che ti legge sa rispondere?!?!?!
    La pasta al forno sa proprio di festa, a casa mia e questa sembra davvero ricca e deliziosa.
    Auguri di buone feste!

Scrivi un commento

Valutazione ricetta




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

vellutata broccolo e yogurtbaccalà in pastella in saor
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: