Home » Antipasti sfiziosi » Le tre Caravelle, la ricetta del cuore di Simone

Le tre Caravelle, la ricetta del cuore di Simone

simone

 

Oggi sul mio Blog prepara la cena… Simone!

Per la rubrica Scrivi la tua ricetta del cuore, ecco un antipasto sfiziosissimo che Simone ha creato per stupire la sua fidanzata. Leggendo la sua storia ho avuto la conferma che l’amore ha anche la grande capacità di renderci creativi… e che se litigare non sempre è piacevole, fare la pace è bellissimo 🙂

Grazie di cuore Simone!

 

 

Le tre caravelle. L’antipasto al quale sono più legato.

Di mia invenzione, nel senso che un giorno avevo discusso con la mia fidanzata e per farmi perdonare decisi di prepararle qualcosa di nuovo. Ma a volte capita che hai la testa piena di pensieri e non sai da dove incominciare, apri la dispensa e inizi a tirare fuori di tutto; dei crostini, dei pomodori sardi, un Philadelphia, l’olio al tartufo comprato nell’ultimo viaggio assieme alla mia compagna a Verona, i capperi sotto sale… non sapevo cosa preparare. Decisi di non legarli assieme, ma di dedicare ad ognuno di questi ingredienti la scena principale del piatto. L’idea ebbe un grande successo. Da allora non ho più paura di litigare con la mia compagna, se dovesse succedere… ho la soluzione per “farla franca”! Con i crostoni ho conquistato il suo cuore.
Non ha una vera e propria ricetta. Ma tanti piccoli procedimenti e accorgimenti. A partire dalla base delle caravelle, che possono essere crostoni, bruschette o friselle. Il bello sta tutto nel condirle a piacimento.

tre caravelle

 

Caravella numero 1)

Spalmiamo del Philadelphia sul crostone. Tagliamo a cubetti piccolini i pomodorini sardi e disponiamoli sul crostone, cospargiamo con del grana grattugiato, sale e un filo di crema di aceto balsamico agli agrumi.

Caravella numero 2)

Sciogliamo a bagnomaria dello Zola, quindi una volta pronto spalmiamolo sul crostone e grattugiamoci sopra del pepe nero. Successivamente sbricioliamo delle noci e adagiamole sullo Zola cospargendole di miele di acacia.

Caravella numero 3)

Spargiamo dell’olio al tartufo sul crostone, quindi tagliamo a cubetti piccolini i pomodorini sardi e disponiamoli sul crostone. Aggiungiamo dei capperi sotto sale e dell’origano.

Infine impreziosiamo il piatto con un leggero letto di vellutata di piselli sulla quale poseremo le caravelle. Io ne preparo sempre un po’ di più da servire in una ciotolina affianco.
Facciamo bollire per pochi minuti i piselli assieme alle patate tagliate molto sottili e allo scalogno tagliato a fette. Scoliamo e frulliamo il tutto con il Minipimer aggiungendo poco alla volta l’olio evo, una noce di Philadelphia e il grana. Aggiustiamo di sale e pepe.

scrivi la tua ricetta del cuore

 

Scrivi la tua ricetta del cuore è una Rubrica di Cosa ti preparo per Cena

Hai una ricetta del cuore, una storia da raccontare e vorresti vederla pubblicata? E’ semplicissimo!
Scrivimi la tua storia, la tua ricetta, fai una fotografia al tuo bel piatto e mandamene anche una tua se ti va. Inviami tutto via mail oppure compilando il Form che trovi cliccando su “Scrivi la tua ricetta”.
Ti contatterò per ringraziarti e per farti sapere il giorno in cui potrai vederlo online.

SalvaSalvaSalvaSalva

SalvaSalva

6 commenti su “Le tre Caravelle, la ricetta del cuore di Simone”

  1. Ciao Viviana, torno anche io dopo una lunga pausa estiva e con più voglia di riprendere! eccomi qui, che simpatica questa idea delle tre caravelle, è semplice e d’effetto, e può risolvere tutti quegli antipasti che si devono realizzare all’improvviso con poco tempo a disposizione!! complimenti a Simone allora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto