Pasta con radicchio senza il suo amaro.

Home / Primi piatti veloci / Pasta con radicchio senza il suo amaro.

Facile veloce e sfiziosa, la pasta con radicchio entra di diritto tra le ricette che preparo nel tempo di cottura della pasta. Scegliendo il tipo di radicchio giusto e semmai abbinando qualche altro ingrediente, oltre ad essere buonissima, questa pasta può avere infinite varianti.

pasta con radicchio

Sono in molti ad amare il radicchio, ma qualcuno lo trova amarognolo e quindi lo consuma poco. Peccato perché il radicchio fa benissimo, è pieno zeppo di sali minerali, è ricco di antiossidanti ed è depurativo. Certo eh, se non vi piace l’amaro vi capisco. E infatti eccomi in soccorso con il mio trucchetto per togliere l’amaro!

Come togliere l’amaro dal radicchio rosso?

Radicchio rosso di verona

Radicchio rosso di Verona

Tempo fa, un coltivatore mi ha spiegato come togliere l’amaro dal radicchio. Ero scettica, ma ho provato ed in effetti posso dire che l’amaro del radicchio va via con questo trucchetto. È facilissimo, Il radicchio rosso va messo a bagno per un po’ di tempo (lui diceva 4 ore, ma io non ho mai atteso così tanto) in acqua fredda. Successivamente si incide una croce nel torsolo del radicchio e lo si fa scolare tenendolo dritto (quindi con il torsolo in giù). Provate anche voi, e fatemi sapere come vi trovate. Secondo me è un trucchetto da fare specialmente quando prepariamo delle ricette con radicchio in cui si cuoce, in particolar modo quando si fa arrosto.

Chiaramente se il radicchio vi piace così com’è, non ha senso fare questo passaggio :).

Quale radicchio usare per la pasta?

Continuiamo con ordine. A questo punto quindi vediamo quale radicchio usare per la pasta. Dev’essere un radicchio dolce. Qui in Veneto, luogo di perdizione per gli amanti del radicchio, ce ne sono tantissime varietà. Fra quelli che più amo, c’è il radicchio di Treviso tardivo, che ha le foglie lunghe e sottili. Perfetto per insalate e per gli antipasti chic e quasi lussuosi, considerando che ha uno fra i prezzi più alti delle varietà di radicchio. È buonissimo crudo, ma anche cotto è fantastico. Si può certamente usare per la pasta, e la prossima ricetta che proverò sarà il radicio fritto di Lisa!

Poi c’è il radicchio Trevigiano classico, che è più liscio, poco grinzoso, e allungato. Buono anche questo per fare la pasta, ha un filo di amaro in più. A me questo piace molto arrostito e soprattutto crudo.

Radicchio di Treviso

Radicchio di Treviso

Tralascio i vari radicchi rosa e variegati, e quello di Chioggia, e arrivo al radicchio che ho usato io, che si chiama Radicchio Rosso di Verona. È la foto del radicchio che ha una croce nel torsolo. In realtà questo radicchio è già dolce, quindi non servirebbe la tecnica per togliere l’amaro, infatti io non l”ho fatta per preparare la pasta al radicchio rosso.

Ricapitolando per fare la pasta secondo me sono perfetti il radicchio rosso di Treviso e quello di verona, che sono le due varietà che vedete nelle fotografie. La pasta che ho fotografato è preparata con quello di Verona.

pasta al radicchio rosso

La pasta con radicchio rosso basic, e varianti.

Questa ricetta della pasta al radicchio è, come vi dicevo inizialmente, molto basic. Per la buona riuscita è importante che il radicchio sia buono, e che non si cuocia troppo. Infatti il radicchio deve rimanere croccante. Ecco perché se volete aggiungere della pancetta, o della salsiccia sbriciolata, che con il radicchio ci stanno una favola, è meglio che li cuociate prima, e che aggiungiate il radicchio gli ultimi due – tre minuti di cottura. Se invece volete la pasta con radicchio e gorgonzola, oppure quella con radicchio e noci, vi basterà aggiungere questi due ingredienti, poco prima di spadellare il tutto con la pasta.

Ed ecco cosa ti preparo per Pranzo: la pasta con radicchio rosso

pasta al radicchio rosso
5 da 1 voto
Stampa

Pasta con radicchio rosso

Ingredienti

  • 400 g pasta (io ho usato la calamarata)
  • 2 piccoli radicchi di Verona
  • 2 scalogni
  • 2 giri d'olio extra vergine
  • 1 manciata pepe rosa
  • prezzemolo
  • sale
  • peperoncino

La ricetta passo passo

  1. Pulisci il radicchio dalle foglie più esterne se brutte e lavalo. in alternativa puoi lasciarlo a bagno e poi scolarlo facendo una croce sul torsolo. Serve per togliere l'amaro. Taglialo in 4 quarti e affettalo. 

  2. Trita lo scalogno e fallo insaporire in una pentola antiaderente con due giri d'olio.

  3. Aggiungi il peperoncino e il radicchio, sala e fai saltare per due minuti. Appena inizia a scurirsi spegni e aspetta che la pasta sia cotta.

  4. scola la pasta al dente e saltala con il condimento. Aiutati con qualche cucchiaio di acqua di cottura della pasta per regolare la cremosità.

  5. Puoi aggiungere a questo punto qualche cucchiaio di mascarpone, o di gorgonzola (quello al mascarpone si presta di più a questi usi) o noci sbriciolate.

  6. decora con prezzemolo e pepe rosa

Note

Se vuoi aggiungere lo speck, oppure la salsiccia, riducili a pezzettini e mettili a rosolare con lo scalogno. Porta a cottura e in seguito aggiungi il radicchio.

E se non sei a dieta, e hai un po’ più tempo per cucinare, io ti consiglio le mie lasagne al radicchio e mascarpone rinominate lasagne mi piace vincere facile 🙂

SalvaSalva

SalvaSalva

Ricette attinenti
Visualizzo 3 commenti
  • Lisa

    Spettacolare, il trucco dell’incisione non la conoscevo, proverò sicuramente tesoro!

    • Viviana Dal Pozzo

      veramente utile il trucchetto, così li mangia anche Mia!

  • francivinai

    Gnammy! io adoro il radicchio ma non lo avevo mai provato con la pasta. Mi cimenterò di sicuro! 😀

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

clafoutis ai kiwichocolate chip cookies
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: