Il pane con lievito madre e noci e il mio istinto lievitomaterno…

Home / Pane / Il pane con lievito madre e noci e il mio istinto lievitomaterno…

Quando ho voglia di impastare una delle mie prime scelte è sempre quella di fare il pane con lievito madre .

Chi mi segue da taaanto tempo sa che io gioco con il lievito madre!

L’ho fatto io con le mie manine, e l’ho seguito fin dalle sue prime bollicine :-)…

In effetti avere un barattolo di lievito madre in frigo è un bell’impegno! Ogni 5 giorni lui ti guarda con l’aria interrogativa e ti manda messaggi subliminali del tipo: Pane, Pane, Pane, Pane…

Il lievito madre si può surgelare?

Ci sono periodi in cui panifico con divertimento, e sperimento tantissime associazioni nuove, però poi magari arriva il giorno in cui fra un impegno ed un altro non riesco più a cedere ai suoi messaggi subliminali, e voglio avere meno impegni scadenzati possibili (è uno dei motivi per i quali ho tolto il gel alle unghie ahahahah). In quei casi scatta l’operazione Ibernazione!!

Il lievito madre infatti, secondo alcuni, può essere surgelato, nei periodi in cui il nostro istinto lievitomaterno è un po’ più debole, e lì in freezer attenderà tempi migliori. Quando poi ne avremo voglia, basterà riportarlo in vita attraverso rinfreschi giornalieri. Il mio consiglio è quello di riattivarlo semmai in estate, perché con il calduccio sarà più facile.

Voglio sottolineare che questa dell’ibernazione è un’attività che alcuni maestri panificatori sconsigliano, come ad esempio Adriano.

Io vi do solo la mia esperienza, dato che appunto il mio lievito madre dopo qualche giorno di rinfresco si riattiva molto bene, però sottolineo che il mondo della panificazione (specialmente con lievito madre) è un mondo a parte ed io sono una semplice lievitomadre addicted.

Il pane con lievito madre va fatto quando è molto in forma!

E questo vale specialmente se volete fare un pane integrale.

Al mio lievito madre ho fatto fare quindi una prova sotto stress notevole perché, come primo esperimento post-ibernazione, ho panificato con il 50% di farina integrale, il che si sa, è più difficile… proprio per evitare flop che in questo periodo, data il mio sistema emotivo molto molto sensibile, avrei preso malissimo, ho ascoltato il consiglio della mia amica Silvana, del blog Il Posto delle Visciole

lei infatti quando fa un pane integrale aggiunge sempre qualche grammo di lievito di birra al lievito madre. Non appena il mio lievito sarà tornato supersuperpotente voglio provare a rifarlo senza quello di birra, mettendo 250 di pasta madre! Vi saprò dire…

Il pane è ispirato alla ricetta distella di sale

 

quindi ricapitolando:

Se avete un lievito madre in forma fatelo come suggerisce Stella, 100% integrale e con 250 g di lievito madre

Se non avete lievito madre fatelo solo con il lievito di birra, usatene un 8 g, facendo un prelievito con farina manitoba e acqua in egual misura (tipo 50 g da sottrarre al totale degli ingredienti) e con mezzo cucchiaino di miele o malto.

Se siete incinta e non volete flop e avete un lievito madre in restart allora provate il metodo di Silvana  (lei lo usa sempre quando panifica con farina integrale ed il suo pane ha ricevuto i complimenti di Adriano…)

e dopo il ricapitolo ecco il risultato…

pane con lievito madre

Pane semi-integrale con Kamut e Segale alle noci

Ingredienti

  • 100 g di farina integrale di Kamut
  • 150 g di farina integrale di Segale
  • 250 g di farina di Kamut
  • 100 g di lievito madre appena rinfrescato
  • 5 g di lievito di birra
  • 3 cucchiai di olio extra v.
  • 1 cucchiaino di sale
  • ½ cucchiaino di miele o di malto
  • circa 300 g di acqua
  • una ventina di noci

La ricetta passo passo

  1. Ho sciolto i 5 g di lievito di birra in un po' dell'acqua e con questa ho sciolto bene i 100 g di lievito madre ed il miele. Ho lasciato 20-30 minuti, ho creato così un superlievitino. Ho impasto questo lievitino al resto degli ingredienti, aggiungendo il sale e le noci tritate grossolanamente all'ultimo. 

  2. Ho diviso in due l'impasto e ho fatto le pieghe (cioè, ho spianato l'impasto a forma di quadrato e ho richiuso verso il centro) e poi ho fatto il giro con i pollici . Ho fatto lievitare due ore, poi ho acceso il forno con dentro la pietra refrattaria e ho portato alla temperatura di 250°. 

  3. Nel frattempo alle due pagnotte ho dato la forma di due filoni, rollandoli con le mani su un piano infarinato. Ho infornato per 15 minuti, poi ho portato la temperatura del forno a 180° e ho proseguito la cottura per altri 10/15 minuti.

 

 

Dicono che quando si è incinta ai bimbi faccia benissimo ascoltare Mozart… In effetti è stupendo e molto rilassante. Mentre schiacciavo le noci per fare questo pane però sentivo che avevo bisogno di coordinarmi meglio.. e così ecco a voi la musica adatta se anche voi vi cimenterete nella preparazione di questa meraviglia (o di qualsiasi piatto in cui ci siano le noci).

….Nonostante queste battute continuate sempre a volermi bene vero???!! :*** grazieeeeeee!!!

SalvaSalva

SalvaSalva

Ricette attinenti
Visualizzo 19 commenti
  • veronica

    buongiorno viviana si è verissimo ai bambini piace la musica si rilassano ed io provero’ questo pane come in passato ho danzato sulle note dello schiaccianoci .un bacione veronica

  • Le pellegrine Artusi

    Chissà la pupetta come si è divertita!! Questo pane deve essere profumatissimo, un bacione!!!

  • stelladisale

    grazie vivi, è sempre bello trovare link in giro, soprattutto perchè in quel post c’è pure uno dei miei soliti predicozzi… 🙂 baci

  • Francesca

    Sto facendo i primi passi con il lm… non è così semplice, bisogna imparare a conoscerlo… ma mi impegno molto!!!! Tengo presente i preziosi consigli che lasci in questo post!!
    Franci

  • Saretta

    Il mio LM giace ibernato dal luglio scorso…sarà morto?!
    Beh, porverò con l’aggiuntina 😉
    Bacione

  • Aria

    chissà che danze li dentro!!!prima e dopo aver sfornato il pane! un abbraccio stretto Vivi, e grazie dei suggerimenti, ero preoccupata per il mio lievito madre quest’estate!

  • Chiara e Marco

    Mia madre anche ha voluto provare il lievito madre, perché le ricorda quando era in paese e le signore si scambiavano il lievito quando dovevano fare il pane, correva per tutto il paese. E’ ancora al primo rinfresco, le passerò la ricetta.

    Marco di Una cucina per Chiama

  • Lo

    tesora io il mio lievito madre lo lascio agli alterni umori del mio istinto di madre di lievito e devo dire che regge nel frigo….anche se non sono rispettosa delle sue scadenze…lo vuoi un altro piccolo trucco per migliorare la lievitazione di farine difficili? Macina 20 gr di semi di lino e unisci tutto alla farina….vedrai come sarà contenta la tua pasta madre 😉 un bacione

  • Mary

    Cara Vivi, io preparo spessissimo il pane fatto in casa, ma nell’impresa del lievito madre non mi sono ancora lanciata, ma non è mai troppo tardi ! Baciotti !

  • lalla

    mmmhhh…. gustoso questo pane… quelli con le noci mi piacciono sempre da impazzire! baci!!! <3 e grazie 😉

  • Sara

    Cara Viviana,

    ti seguo da parecchio tempo, ma è la prima volta che scrivo.
    Approfitto per farti tantissimi auguri per il bimbo/a in arrivo e farti i complimenti per il coraggio di affrontare tutto, anche le cose più difficili…

    Mi piace l’idea di scrivere dopo un post sul LM perché anch’io sono pazza per lui… anzi per loro… George e James!
    Il primo ha 2 anni ed è solido, di frumento tipo “0”, il secondo ha 1 anno, di enkir ed è LIQUIDO.
    E’ qui che volevo arrivare: perché, invece che congelarlo, non lo trasformi in liquido? Puoi lasciarlo in frigorifero fino a 3 mesi senza utilizzarlo, rinfrescandolo solo 1 volta circa a metà del tempo. Io lo trovo molto comodo. E quando è tanto che non lo usi, basta fargli qualche rinfresco ravvicinato e si vivacizza subito, senza bisogno di alcuna aggiunta…
    Pensaci!
    Io, intanto, dopo essere stata Sabato scorso alla fiera “Fa’ la cosa giusta” di Milano, sto tenendo a bada le mani, che mi dicono: “Un altro LM da creare… di Kamut…”. Ma non so se con 3 potrei farcela…

    Un abbraccio,
    Sara I°lab.

  • fancesca

    Ma come si fa a non volerti bene? sei troppo dolce e simpatica. un bacio. Francesca

  • Elena

    Ti ricordi che l’abbiamo risvegliato insieme?…ecco il mio di esperimento…
    http://www.lamontagnaincantata.blogspot.it/2012/03/lievito-madre-panini-al-formaggio.html

    un abbraccio doppio ci vuole proprio…

  • I Capricci Del Gusto

    Il lievito madre…prima o poi mi cimenterò anche in quello.
    Colgo l’occasione per farti tanti complimenti per il blog…è stupendo! Leggere le tue ricette e i tuoi racconti è davvero arricchente. Tutto assume un gusto diverso 🙂
    Tanti tanti auguri anche per la tua dolce attesa, immagino sia un momento stupendo per te e il futuro papà. Un abbraccio

  • angela e georgette

    si tanto bene! :)))))))
    angela

  • Viviana B.

    Ma certo: tanto tanto bene benissimissimo!!! Anche se, ti confesso, quando ho visto una ballerina nel tuo post ho rischiato l’INFARTO!

  • Anonymous

    Se c’è qualcuno che non ti vuole bene fammi un segno che lo sistemo. Non ho il coraggio di cimentarmi con il lievito madre ma ho ceduto a un compromesso, adesso c’è in vendita un prodotto in bustina che non è male pur non essendo purissimo. Sono mancata un pò per lo stato di salute della mia mamma che mi ha lasciato questa settimana.
    Adesso sono qui e ti abbraccio forte.
    Daniela

  • Viviana Dal Pozzo

    *Veronica uauuu.. quindi sei una ballerina! che meraviglia!!! un bacio grandissimo cara! :**

    *Simooooooooo sìììììì.. e per farmi capire che si divertiva faceva una capriola dietro l’altra 🙂 un bacioooo

    *Stella mi sa che è grazie anche al tuo predicozzo che quel pane mi sia rimasto impresso :-)))

    *Francesca i miei consigli più che preziosi li definirei autoesperienziali… 🙂 un bacioneeeee

    *Saretta no no.. non sarà morto.. però se hai voglia di riattivarlo ti consiglio di aspettare almeno la primavera ahahah 🙂 in questi giorni meglio evitare!!

    *Aria tesoro!! ti abbraccio tanto tanto anche ioooooooo

    *Marco che meraviglia il tuo ricordo! e chissà che profumino di pane girava in paese!!! un bacioneeee

    *Lo grazieeeeeeeeeee!!! vado subito a macinarliiii :-))))

    *Mary tesoro, è divertentissimo giocarci 🙂 un bacioneeee

    *Lalla bella!! eccotiii!!! :************** grazie a te per i consigli!!!

    *Sara grazieeee!!! guarda, sono contentissima di avere scritto questo post perchè sto ricevendo tantissimi consigli utilissimi! la prossima volta invece di ibernarno lo liquido!!! :***

    *francesca :***************** grazieeeeeeeeeeeee

    *Elena sì che me lo ricordo!!! sta beneeeeeee :****

    *I capricci del gusto grazie grazie grazie per ogni singola parola che mi hai scritto!!! :**********

    *Angela :*************************

    *vivitesora ahahahahah aspettavo il tuo commento ahahhaah :***

    *Daniela ahahhaha grazieeeeee!!!! l’ho visto anche io nei negozi bio, in effetti dev’essere comodo!! un bacioneeeeeeeee

  • fulvia patatenovelle

    ciao
    anche io prima o poi lo farò anche perchè mi devo rifare del primo tentativo andato a vuoto
    mi piace molto il tuo sito , meno il viola, ma come dico nel mio post, ognuno ha il suo chakra anche in cucina…
    a presto
    fulvia

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

lilt e i menù all'olio d'olivacosciotto di tacchino nappato
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: