Pasta con pesce spada e melanzane, la Sicilia a tavola

Home / primi piatti di pesce / Pasta con pesce spada e melanzane, la Sicilia a tavola

La pasta con pesce spada e melanzane è una delle mie preferite. In questi giorni di vacanza palermitana la mia mamma mi sta coccolando giornalmente comprando tutti gli ingredienti per preparare le specialità della cucina siciliana che più mi piacciono. Chiaramente quindi il pesce spada e le melanzane non stanno mancando. Considerato questo, sto valutando l’ipotesi di prolungare le mie vacanze ad oltranza, chissà quante ricette potremmo inventare io e mia mamma in questo modo!

pasta pesce spada e melanzane

Questa è una primo piatto di pesce molto semplice da preparare, e soprattutto non ha, come spesso accade nelle preparazioni in cui si usa il pesce, delle particolari difficoltà nella fase della sua pulizia. Il pesce spada è fantastico non solo ma anche per questo.

Qui a Palermo questo tipo di condimento si trova spesso anche al ristorante, si chiama pasta alla Lido, e per profumare questo piatto si usa sempre la menta, se non l’avete potete sostituirla con del basilico fresco o con del prezzemolo, vi avviso  in tutta onestà che con la menta questa pasta ha davvero una marcia in più.

Gli ingredienti per preparare la pasta con pesce spada e melanzane.

In Sicilia, solitamente si usano le caserecce con le melanzane e il pesce spada, ma dato che noi siciliani non siamo particolarmente fiscali, si possono scegliere altri formati di pasta, come ad esempio i paccheri o le mezze maniche che vedete infatti liete di essere fotografate.

Usate qualche bel pomodorino ciliegino, o datterino, oppure il pomodoro piccadilly, che mi riempie sempre di soddisfazione ogni volta che lo aggiungo ai miei piatti.

Le melanzane che servono al fine di ottenere la melanzana fritta più buona del mondo, sono quelle più lunghe e scure. Quando le comprate accertatevi prima di tutto che siano belle turgide e lucide. È necessario tagliarle a dadini e immergerle in acqua molto salata per una mezzoretta al fine di togliere l’amaro dell’acqua di vegetazione. Successivamente vanno asciugate e fritte in olio d’oliva, senza infarinarle, mi raccomando!

Per iniziare a preparare questo piatti alcuni usano un soffritto di cipolla, altri di aglio. Io adoro il gusto dell’aglio con il pesce, quindi è per questo che vi consiglio questa scelta. Indipendentemente dalla preferenze dell’aglio piuttosto che della cipolla, per completezza di informazione ci tengo a precisare che nella ricetta “alla Lido” citata in precedenza, la base è l’aglio.

Detto questo, per tornare al soggetto, l’aglio potete tritarlo e lasciarlo nel soffritto oppure fare insaporire l’olio e toglierlo continuando la cottura senza.

Il pesce spada, neanche a dirlo dev’esser fresco. Dato che anche il pece spada, come alcuni pesci ha una sua stagionalità, vi rimando a tal proposito al post in cui lo preparo in padella    in tal modo potrai ottenere il resto delle informazioni su come riconoscere la sua freschezza.

mezze maniche con pesce spada

 

E per concludere con un tocco di Sicilia questa ricetta

Siccome l’idea mi garbava parecchio, come vedete dalla foto, ho ultimato il piatto con delle scaglie di mandorle tostate, che d’altra parte non possono non essere prese in considerazione quando si prepara una ricetta siciliana…

Se come conseguenza di questo post e di queste foto, ti ho fatto venir voglia di assaggiare un angolino della mia amata Sicilia, ecco finalmente a te la ricetta di come la prepariamo in famiglia da generazione in generazione 🙂

pasta pesce spada e melanzane
5 da 2 voti
Stampa

Pasta con Pesce spada e melanzane

Preparazione 30 minuti
Cottura 10 minuti
Tempo totale 40 minuti
Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 400 g mezze maniche o caserecce
  • 300 g pesce spada
  • 1 melanzana (lunga e scura)
  • 300 g di pomodorini
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 ciuffetto di menta
  • sale e peperoncino
  • olio extra vergine d'oliva
  • mezzo bicchiere vino bianco secco
  • una manciata di mandorle in scaglie

La ricetta passo passo

  1. Per iniziare togli una striscia di buccia da ogni faccia della melanzana, tagliala a fette e riducile in quadratini. Immergili in una ciotola d'acqua molto salata (un bel cucchiaio pieno). Lasciale riposare almeno mezzora, poi sciacquale e asciugale. 

  2. Friggi le melanzane in olio d'oliva, devono diventare scurette. Mettile a scolare in uno scolapasta ed inizia a preparare il condimento.

  3. Metti due giri d'olio in una padella antiaderente dai bordi alti. Trita lo spicchio d'aglio, mettilo appena l'olio si è scaldato e appena sfrigola aggiungi il pesce spada ridotto a quadratini. 

  4. Sfuma col vino bianco, lascia che evapori qualche minuto, poi aggiungi i pomodorini lavati e tagliati a metà. Fai cuocere 10 minuti.

  5. Aggiungi le melanzane fritte, la menta e il peperoncino e spegni il fuoco.

  6. Tosta le mandorle in scaglie in forno o in una padellina antiaderente, girandole spesso e controllandole di continuo.

  7. Cuoci le caserecce o le mezze maniche ben al dente, conserva dell'acqua di cottura prima di scolarle e aggiungi la pasta al condimento. Regola la morbidezza con l'acqua di cottura e servi immediatamente con un'ulteriore spolverata di menta o di prezzemolo. Completa con le mandorle

SalvaSalva

SalvaSalva

SalvaSalva

Ricette attinenti
Visualizzo 2 commenti
  • Lisa

    Una meraviglia per gli occhi e il palato

  • Anna

    Cena perfetta per domani sera ? Che delizia!!!

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

cosa ti preparo per cena 10 annicuore tra cielo e terra
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: