Io e gli spaghetti alla Chitarra

Home / primi piatti di pesce / Io e gli spaghetti alla Chitarra

Quando qualcuno mi chiede:  “qual è il piatto che ti piace cucinare di più?” la mia risposta è sempre la stessa: “i primi, di pesce!”.

spaghetti alla chitarra

Quando partecipai ai provini per La Terra dei Cuochi di Rai1 mi chiesero di cucinare davanti alle telecamere una mia ricetta. Avevo paura di entrare in panico, di non essere capace di cucinare, parlare, e sorridere, e così ho pensato che solo un primo di pesce poteva farmi sentire me stessa. Ancora ricordo la frase dello Chef dopo aver assaggiato il mio piatto di spaghetti con borraggine, gamberi rossi di Sicilia e bottarga: il viso da sostenuto divenne sorridente e le sue parole si scolpirono nel mio cuore per regalarmi una delle più belle soddisfazioni della mia vita. “io ti do 10, 10 per la presentazione, 10 per l’originalità, 10 per il gusto”.

Quella esperienza ha confermato ancora di più il mio amore per la cucina, per le mie origini siciliane, che tanto si sposano nel momento in cui cuocio un piatto di spaghetti e li condisco con il pesce.

Gli spaghetti alla chitarra nel Tumulto

Chi mi ha seguita, durante la trasmissione, sa che l’avventura è stata piuttosto tumultuosa, e tra soddisfazioni e grandi delusioni, per anni non sono riuscita ad affrontare gli spaghetti alla chitarra.

Gli spaghetti alla chitarra infatti sono stati oggetto di una delle gare della tradizione, e quando Davide Scabin ha bocciato i miei spaghetti alla chitarra così uguali a quelli che compravo, chiamandoli tonnarelli (secondo lui avevo usato la chitarra dal lato sbagliato) la trovai un’ingiustizia così grande che, non potendo contestare il grande Scabin, ho contestato enormemente i malcapitati spaghetti quadrati. Non li ho mai più preparati, né comprati, né ordinati al ristorante. Li detestavo proprio.

Nella vita però ciò che più si detesta è anche ciò che più si deve affrontare, e così, ormai forte del mio percorso di vita, ed anche di quello professionale, qualche giorno fa ho comprato gli spaghetti alla chitarra.

Ho creduto che il miglior modo di riappacificarci fosse quello di prepararli con il pesce, è nato quindi questo piatto, che ha chiuso un altro cerchio della mia vita e che, secondo me, piacerebbe anche a Davide.

spaghetti alla chitarra con broccoletti e gamberi

Spaghetti alla chitarra con Capesante gamberi e broccoletti

Ingredienti

  • 200 g di spaghetti alla chitarra
  • 6 capesante
  • 6 gamberoni
  • 250 g di broccoletti
  • spicchio uno d’aglio
  • olio extra vergine
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • 2 foglie di menta fresca
  • sale e peperoncino.

La ricetta passo passo

  1. Ho lavato i broccoletti e li ho divisi in ciuffetti.
  2. Li ho cotti in acqua bollente salata, raccogliendone metà dopo 5 minuti di cottura, il resto li ho fatti intenerire per altri 10 minuti.
  3. Ho fatto riscaldare l’olio in una padella antiaderente e quando l’aglio ha iniziato a imbiondirsi l’ho tolto e ho aggiunto i broccoletti cotti al dente, ho fatto insaporire 2 minuti, poi ho aggiunto una spolverata di peperoncino e ho spento.
  4. In una padella antiaderente ho cotto le capesante con un filo d’olio, un minuto per lato, ho salato e ho messo su un piatto tenendole calde. Nella stessa padella ho rimesso un giro d’olio e ho rosolato i gamberoni (a cui ho tolto il filo nero dalla schiena), li ho sfumati col vino e li ho salati.
  5. Ho fatto una crema con i broccoletti cotti di più, un mestolo di acqua di cottura e un po’ d’olio.
  6. Ho cotto gli spaghetti alla chitarra al dente nell’acqua di cottura dei broccoletti.
  7. Ho spadellato tutti gli ingredienti insieme, broccoletti a pezzi, gamberi, crema di broccoletti, regolando la morbidezza con l’acqua di cottura della pasta.
  8. Ho servito e decorato con le capesante e qualche filo di menta fresca

Ricette attinenti

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

castagnole o favette
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: