Dalle Uova in Purgatorio al Paradiso sola andata

Home / Secondi vegetariani / Dalle Uova in Purgatorio al Paradiso sola andata

Uova in Purgatorio

Tra il To do e lo Stand by vince Napulè

Ci sono ricette che ho in programma di fare da anni e anni, come ad esempio la Moussaka, più volte richiesta dal mio Gp ma alla fine mai preparata da me medesima, per mia totale responsabilità tra l’altro, dato che ogni volta che mi ritrovo a friggere le melanzane poi finisce che le preparo in modi più veloci tanto è il desiderio di addentarle immediatamente; e così potrei elencarvi centinaia di ricette viste, messe nella lista del to do e per un motivo o per un altro ancora in stand by

Poi capita di gironzolare su Facebook e di vedere la condivisione di una foto da parte di un’amica partenopea (Manu, sto parlando proprio proprio di te!!!) e di non fare neppure in tempo a mettere un like perché si è già alla fase del Pronti Partenza Via a prepararle 🙂

Sto parlando delle Uova in Purgatorio, una ricetta che dal nome mi ha subito incuriosita dato che l’ho immediatamente immaginata una ricetta del Sud, ma soprattutto una di quelle ricette antiche, buone per tradizione… ed infatti, cercando su internet, ho scoperto essere una ricetta napoletana: il suo nome curioso deriva dal fatto che le uova che gironzolano in mezzo al pomodoro ricordano la rappresentazione delle anime del purgatorio all’interno delle edicole votive che si trovano passeggiando tra le vie del centro di Napoli. Se non sono riuscita a farvi capire niente di questa similitudine andate a vedere questo Blog in cui ci sono proprio le fotografie di queste anime dentro dei guscetti rosso pomodoro maturo :-).

Dalle uova in purgatorio al paradiso sola andata

Questa ricetta è di una semplicità disarmante, non solo nella preparazione, ma soprattutto nella possibilità di prepararla immediatamente nel momento stesso in cui, vedendo la foto, e immaginandone la bontà, venga voglia di assaggiarla, così com’è successo a me per poi arrivare alla conclusione che le Uova in Purgatorio per gusto, velocità e semplicità sono una di quelle ricette che si potrebbero definire Paradisiache.

Buone buonissime, facili veloci, mettono tutti d’accordo e ci fanno fare una scarpetta deliziosa!

Le uova in purgatorio cotte nelle coccio secondo me diventano ancora più sfiziose oltre che belle da presentare, e si arricchiscono di un profumo che sa davvero di cucina antica e tradizionale.

Ed ecco cosa ti preparo per cena in un minuto: la ricetta delle uova in Purgatorio!

Uova in Purgatorio

5 da 5 voti
Stampa

Uova in Purgatorio

Ingredienti

  • 4 uova
  • mezza cipolla bianca
  • 300 g di pelati
  • olio extra vergine
  • sale pepe ed un pizzico di zucchero
  • basilico e origano
  • parmigiano

La ricetta passo passo

  1. Ho affettato la cipolla e l'ho messa a soffriggere con un giro d'olio extra vergine e mezzo bicchiere d'acqua in una pentola in coccio.
  2. Ho aggiunto i pelati, ho salato, pepato e spolverato con un pizzico di zucchero.
  3. Ho coperto e lasciato cuocere dieci minuti.
  4. Ho fatto posto alle uova e le ho aperte dentro al pomodoro.
  5. Le ho spolverate di sale e poi ho coperto.
  6. Ho fatto cuocere pochi minuti, non appena si sono velate di bianco le ho spente, spolverate di origano e di parmigiano e servite.

Note

La cottura è forse la parte più difficile delle uova in Purgatorio, non posso dirvi dei tempi precisi dato che dipendono molto dalla pentola che usate, nel coccio ad esempio ci vuole più tempo, e se non le servite immediatamente dovete cuocerle leggermente meno dato che nel coccio continuano a cuocere anche dopo aver spento il fuoco.
Assolutamente necessaria ed indicata la scarpetta con pane casereccio

Ricette attinenti
Visualizzo 13 commenti
  • Manuelaavellino

    Ma sono io!!!! ????????? che emozione!!!! ??????

    • Viviana Dal Pozzo

      Ciao tesoro bello! quando vuoi tu posta foto così io sbavo ahahaha un bacioooo

  • valentina

    Sono una fan delle cotture lente nelle pentole di coccio, infatti ne ho moltissime!
    Questa ricetta è sicuramente un comfort food, di quelli da gustare in una fredda sera d’inverno …con una dose massiccia di purè!!
    Baci

    Valentina

    http://coindecampagne.blogspot.it

  • [email protected]

    Le adoro, è vero come scrivi e un viaggio in paradiso solo andata.

  • Giada

    arrivo con il pane per la scarpetta! Mi hai fatto venire una fameeee!

  • Valentina

    Ecco…queste sono nella mia lista to do…ora devo proprio farle!!!!

  • Daniela

    Un piatto semplice ed irresistibile

  • Cristina

    ma sono buonissime!!

  • Lisa

    Sai che non le ho mai mangiate?? devo proveddere!

  • Martina

    Ma che delizia!

  • SERENA

    Come mi piacciono!

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Tagliolini al tartufo nerocena romantica
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: