Home » Secondi di Pesce » Calamari in Umido alla Montalbano…

Calamari in Umido alla Montalbano…

I calamari in Umido li faceva sempre la mia mamma e non sapevo che questa fosse anche con la ricetta preferita di Montalbano.

Beh, che ormai sia tornata una brava bimba credo stia per diventare un dato di fatto vero??? Ho ripreso a scrivere quasi regolarmente su questo blog e sono troppo troppo felice… ma immagino che molti di voi si stiano ugualmente chiedendo cosa io ci faccia qui vero??? E c’avete ragione!!!!
Io dovrei essere a Palermo a riempire di baci la mia nipotina Alessandra, ed invece per un problema o per un altro ci è toccato rimandare…. fino a ieri sembrava che l’attesa fosse finita, infatti stavo quasi per comprare 3 (ghighighi) biglietti aerei quando poi l’angioletto mi ha consigliato di aspettare oggi per farlo e…. l’influenza che ha colpito TUTTE le persone che conosco nella mia zona, che ha colpito me giovedì scorso e che sembrava aver schivato Gp, ieri sera… l’ha preso di petto :((

Il mio Sami resiste stoicamente, sarà il mio latte con l’ingrediente speciale agli anticorpi, oppure sarà grazie alla schiera di Angioletti sempre attenti a proteggerlo, non so… se però anche voi vi trovate a dire una preghierina per lui avrà ancora più angioletti vicino :))E a questo punto cosa mi rimane da fare se non cucinare siciliano???
Questo post sui Calamari in Umido nasce da una ricetta presa da mia madre su uno dei libri di Montalbano… anni e anni fa ha iniziato a leggerli uno dietro l’altro, ed io capivo che stava leggendo uno dei suoi libri quando la sentivo scoppiare a ridere… allora andavo da lei e la trovavo con il libro in una mano, ed un fazzoletto dall’altra per asciugarsi le lacrime, mi leggeva i passaggi che più la divertivano e ce la ridevamo in due…
Un giorno ha preparato questo piatto qui e mi ha detto che l’aveva letto da Montalbano… Che mito!!! Ecco per sentire un po’ meno la mancanza di casa è l’unica cosa che posso preparare…

Ed ecco Cosa ti preparo per Cena: la Ricetta dei calamari in Umido alla Montalbano

calamari in umido

 

Calamari in umido alla Montalbano

1 kg di calamari freschi
3 spicchi d’aglio
50 g di olive nere (io uso quelle di gaeta)
30 g di pinoli
3, 4 cucchiai di passata di pomodoro
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
un ciuffetto di prezzemolo
olio extra v.
un peperoncino piccolo
mezzo bicchiere di vino bianco secco
sale
polenta bianca per accompagnare (MONTALBANOOOOO… tu non leggere ahahah)

Ho pulito bene i calamari, togliendo la pelle e svuotando la testa, li ho tagliati ad anelli, li ho messi in una pentola di coccio e ho aggiunto l’aglio sbucciato, i pinoli, le olive , il peperoncino tritato, un giro d’olio, il pomodoro e il sale. Ho acceso a fuoco medio e non appena hanno iniziato a perdere la loro acquetta ho aggiunto il concentrato di pomodoro, facendolo sciogliere bene. Per una perfetta cottura in umido dei miei calamari ho lasciato cuocere a fuoco basso per una mezzoretta, poi ho aggiunto il vino, ho alzato la fiamma, fatto sfumare e ho servito caldo nei piatti di portata con una spolverata di prezzemolo fresco tritato.
Io avevo preparato una polentina di mais bianca, l’idea più schiccosa, sarebbe quella di farla freddare, tagliarla a tocchetti e friggerla :))

Cerchi altre ricette con i calamari?

Ti andrebbe di catapultarti direttamente in Grecia con questi Calamari ripieni alla Greca

24 commenti su “Calamari in Umido alla Montalbano…”

  1. Ciao Viviana,
    una preghierina la dico anch’io così il tuo cucciolo non si ammala..
    Bellissima la ricettina che hai preparato..Montalbano è sempre un grande..
    un abbraccio e buon inizio settimana
    Francesca

  2. Che bello che sei tornata con una certa regolarità e fai la brava bambina!
    Buoni buoni i calamari e… meno male che hai detto a Montalbano di non leggere dell’accostamento sacrilego con la polenta! 😀

  3. Marò, sto sentendo un sacco di eprsone colpite dall’infuenza malefica!
    Beh, questo piatto è incredibilmente invitante!Sai che amo visceralmente la polenta bianca?!bacione

  4. Brava bambina che hai ripreso a scrivere e,, soprattutto, a deliziarci con queste chicche!!
    Un bacione, tanti auguri di pronta guarigione e spruzzate di Angelo per tutta casa!!

  5. ma sai che ho appena finito di leggere il mio primo libro di Camilleri su Montalbano?? Una faticaaa!! Per foruna che tra te, Claudia ed Enza, qualcosina in più di due anni fa la capisco!!
    Cmq, libro bello e fa venire fame 😛 magari averci dei calamari per farli subito subito.
    Un abbraccio a voi tutti e vade retro influenza!

  6. Ciao Vivi, ero un po’ sparita anche io a causa di questa terribile influenza! Sono felicissima di rileggerti 😉 I tuoi calamari hanno un aspetto golosissimo e l’abbinamento con la polenta bianca mi stuzzica tantissimo, devo assolutamente provarli. Un bacione grossissimo
    fra

  7. certo l’influenza non ci voleva ma la primavera in sicilia arriva presto ,leggi febbraio,ottima la tua ricetta x me non insolita la faceva mia nonna e visto che ho ingredienti la faccio oggi augri e vasuneddi a te e super vasuneddi a samuele

  8. miuuuuuuuu…..
    va bene, mi hai convinta!
    Proverò questa MontalbanoRicetta….
    Così mi ricordo il mio Gattimonio e la Sicilia e … la casa di Montalbano (quella cinematografica) che ho voluto visitare a tutti i costi!
    O si si…..
    nasinasi

    p.s. contattati angioletti…. dice che faranno il possibile! Tutti e 72!
    nasinasialati

  9. mmmm che BUONI!!! da provare…pensa che …per lavoro, mi sono trovata a redigere i contratti della prossima serie di Montalbano…ma i risvolti culinari …sono decisamente più interessanti di clausole, diritti e pratiche legali/amm.ve…Terry ; ))

  10. Angioletto consultato per una super protezione per Sami!!!! Mi ha però detto che il tuo latte è già una bomba anti-febbre!!!!
    I calamari mi intrigano un sacco, la polenta bianca non credo di averla mai vista dalle mie parti, guarderò con più attenzione cmq!!!!

    Un bacione giulia :****

  11. Beh hai fatto bene sai a restare li,perchè qui c’è nu malu tempu che non si può capire….proprio brutto e almeno se il tuo piccolo deve vedere per la prima volta la sicilia,che almeno ci sia il sole!!!
    Buona la ricetta,ma la polenta bianca non la conoscevo!!

    Chiara!

  12. :))))
    grazie per aver contattato gli angioletti, il piccolo resiste anche grazie a voi adesso!!!
    Lo grazie per il link, lo tengo buono per la mia gola :)))

    bbbbbaaaciiiiii

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto