Io so rollare… la rollatina di tacchino alle erbette

Home / Secondi di carne / Io so rollare… la rollatina di tacchino alle erbette
Oggi gioco sull’effetto sorpresa! Ammettete che non avreste mai immaginato che dopo soli 8 giorni mi sarei cimentata nuovamente nell’impresa di scrivere un post :)))

Il titolo è tutto un programma ma mo vi spiego…

Io sono una ex fumatrice, o come dico sempre, forse con un pizzico di scaramanzia, per adesso non fumo…

Ho fumato la mia prima sigaretta all’età di tredici anni, in quel periodo si diceva che se si fumava durante l’età della crescita si sarebbe fermato lo sviluppo, e credo che io sia un esempio del fatto che la teoria fosse assolutamente fondata 🙂

Ovviamente a quell’età non avevo molti soldi in tasca e così ho trovato un espediente fantastico: dato che per anni e anni avevo torturato i miei gentori per farli smettere di fumare, decisi che era il caso di razionare le sigarette della mia mamma, così io gliele tenevo, nascoste in qualche recondito cassetto della mia stanzetta, e lei si straniva del fatto che finissero molto presto…

Poi è arrivata l’estate ed io e la mia amica Ornella (compagna di banco da e per sempre) ci trovammo insieme a far passare le giornate con… le sigarette che lei razionava alla sua mamma (forse in effetti la mia idea non era poi così originale ahahah)

Così continuò per un po’ fino a quando io e la mia amichetta Ornella potemmo permetterci di comprare i nostri primi pacchetti di sigarette… facendo ragioneria non potevamo che comprare le merit 100’s (che poi io sta s finale qui mica l’ho mai capita), immagino le conosciate tutti, sono delle sigarette un po’ più lunghe delle altre, praticamente erano più lunghe della mia faccia, e facevo veramente impressione con sta cosa in bocca, ma la tecnica studiata con Ornella mi venne in aiuto, infatti durante le lezioni a scuola lei usciva per andare in bagno, si fumava la prima metà, me la lasciava accesa sul davanzale della finestra e poi arrivavo io a finirla :)))
Ogni volta che rientravamo in classe c’era una zaffata di nicotina incredibile, ed infatti oggi mi chiedo come mai nessuno ci abbia mai detto niente… mah… forse i tempi erano diversi…

Verso i 22 anni capii che la mia era una vera e propria dipendenza… e dato che fortunamente non sopporto la sensazione di dipendere da qualcosa, ho iniziato un lungo periodo in cui iniziavo e smettevo, smettevo e ricominciavo, fino a quando una mattina di quasi 4 anni fa, la mia amica Akhila (che è sempre nel mio cuore) mi ha fatto promettere al buio, si, davvero! Mi ha chiesto: prometti! Data la fiducia che avevo in lei ho promesso, e immediatamente dopo ho scoperto di aver promesso di smettere di fumare… così, ho regalato il mio pacchetto di sigarette appena comprato ad un mio collega, e ho mandato un sms ad un ragazzo che avevo conosciuto da poche settimane per dirgli che avevo smesso di fumare… quel ragazzo mi rispose subito scrivendomi:
“ne sono felice anche perché un giorno spero che tu sia la mamma dei miei figli… ” Gp in effetti ci ha sempre visto lungo :)))))

Ecco, questa è la storia, in breve, di me come fumatrice…. vi chiedete cosa c’entri il titolo vero?? eh beh… in ogni storia di una fumatrice che si rispetti c’è sempre la fase del: ora le sigarette me le faccio io, così so cosa fumo e soprattutto fumo di meno considerando il tempo che ci vuole a rollarsi una sigaretta… e poi… vuoi mettere quant’è “toca” una ragazza che si rolla le sigarette???
l’esperimento fallì miseramente dato che iniziai a farmele a casa e a metterle in un pacchetto di sigarette….
PPperòòò la manualità acquisita mi è servita per preparare questa rollata di tacchino, ohhhh finalmente siamo arrivati alla ricetta!!!!

Sulla disponibilità di tacchino nel mio congelatore parlerò in una prossima puntata, nel frattempo vi anticipo che la preparazione mi è stata consigliata dalla mia cheffa preferita e che io, Gp, Barbara e Davide, dopo essercelo sbafato, la ringraziamo commossamente 🙂

rollata

Rollata di tacchino
una sovracoscia di tacchino (la mia pesava un chilo all’incirca)
qualche foglia di salvia
qualche ago di rosmarino
50 g di lardo di colonnata
una grossa cipolla
due carote
una costa di sedano
una foglia di alloro
2 grani di ginepro
noce moscata
mezzo bicchiere di latte
mezzo bicchiere di vino bianco secco
olio extra v.
sale e pepe

Ho disossato la sovracoscia, l’ho un po’ battuta con il batticarne, l’ho spolverata di sale, di pepe, e ho messo le fettine di lardo. ho preparato un trito di salvia e rosmarino e l’ho spolverato sul tacchino, ho rollato (ghighighi) e ho chiuso con lo spago da cucina.
In una pentola ho fatto riscaldare due abbondanti giri d’olio, ho rosolato la rollata da tutti i lati, ho fatto sfuamre con il vino, e ho aggiunto le verdure, dopo qualche minuto ho aggiunto il latte, il ginepro, l’alloro e ho regolato di sale, ho coperto e ho lasciato cuocere a fuoco basso per 45 minuti. Ho preso il tacchino, l’ho messo in una teglia l’ho ricoperto con due cuchiai di fondo di cottura e l’ho lasciato finire di cuocere in forno a 180° per altri 45 minuti. Ho tolto il ginepro e l’alloro dal fondo, ho frullato il tutto e ho fatto stringere la cremina sul fuoco per una ventina di minuti.
ho fatto raffreddare bene il tacchini (per qualche ora) poi ho tolto lo spago e l’ho affettato.
Ho servito con la cremina ed una macinata di pepe.

Ricette attinenti
Visualizzo 22 commenti
  • LaGolosastra

    ahahahhaah mi fai morir dal ridereeeeeeeeeeee! Anch’io sono una ex fumatrice… e per ora non mi tenta ricominciare. Sono pure una ex carnivora, per cui non ci provare, non ci casco neppure con sta rollatina di ciccia!

  • Alem

    mi sono preoccupata leggendo il titolo!!!! 🙂
    Buonissimo questo rotolo!

  • Ciboulette

    Ma io mi sono persa il post di otto giorni fa!

    Prima di andare a leggerlo volevo dirti che ho davvero tanta ammirazione per chi smette di fumare (vediamo se riesco a far promettere al buio il marito..uhm…) e anche per chi disossa una sovracoscia di tacchino!!!!!!!!! Io l’ho ammazzato la seconda volta la settimana scorsa per ricavarne dei filetti! :))
    Un bacio grandee!

  • Micaela

    ahahah… anch’io mi stavo preoccupando!!! ottimo questo rotolo!

  • campo di fragole

    Viviana che bella che sei! Ho leggiucchiato qua e la’ velocemente e ti vedo bella e carica di positivitá come sempre. Ti trovo in piena forma e davvero tanti tantissimi complimenti per quel batuffolino irresistibile di Samuele.
    Era da tempo che non passavo anche perche´e’ da un po’ che non posto…chissa´un giorno…
    Un saluto con affetto,
    Dani

  • Saretta

    Mitica Vivi!Pensa che io non sono nemmeno capace di accenderla la sigaretta(che sfiguz)!Fotunatamente detesto il fumo ma, mi piace molto la gestualità(che scemenza vero?)di chi fuma.
    Vabbè meglio il rotolo!Bravissima è venuto da dio!
    Bacione

  • JAJO

    E io che speravo ci fosse già qualcuno pronto a passare una canna…. hahahahahahahahaha
    Pensa te, la Cheffa che non mangia carne ma la consiglia… che mondo !!! 😀

  • SUNFLOWERS8

    Ciao cara sono felice che tu abbia smesso di fumare, anch’io ai tempi della scuola facevo con le amiche lo stesso giochetto del davanzale ^___^. Proverò quindi con piacere questa rollata per ricordare i bei tempi della scuola…aaaahh…
    😉 buona giornata

  • Mimmi

    Vivi bella, forse non avrai imparato a rollare le sigarette come si deve (non posso raccontare in pubblico cosa abbia combinato io in materia… Tanto tempo fa peró!!), ma a rollare la carne sei una vera maestra!!
    Un bacione!!

  • stelladisale

    che forte gp, quando si hanno le idee chiare… io fumavo pochissimo e tanto tempo fa, al liceo, poi una volta giravano delle canne (non al liceo allora) e io ho detto no grazie perchè avevo paura di andar fuori di testa e qualcuno mi ha detto ma scusa non fumi le sigarette? guardandomi in un modo come per dire come sei antica e ho capito che effettivamente non aveva senso fare discriminazioni, ho smesso di fumare le sigarette…
    bacioni 🙂

  • Viviana B.

    Ooooohhhh, finalmente la Vivi-tesora è tornata! Eccola qui, con i suoi fantastici racconti e le ricette a giusto coronamento!
    Anch’io avevo provato a fumare a 13 anni. Una volta sola. Perchè ho capito subito che non c’era paragone con la dipendenza… da cioccolato fondente! Dipendenza che prosegue tutt’ora con mia piena soddisfazione.

    E i polmoni ringraziano.

    …La bilancia un po’ meno… 😀

  • Adrenalina

    e non dimentichiamoci che hai rollato pure il pane ahahahah bacioni tesora :*

  • miciapallina

    Vero, le sigarette danno dipendenza, ma anche le amicizie la danno!
    Mi mancavi così tanto!
    Anche le tue foto e le tue ricette, si certo, ma mi mancavi proprio tu, con il tuo sorriso contagioso!

    un nasinasifelice

  • Luisa

    :D:D:D anche io ex fumatrice, Vivi.. ho smesso nel 2001 e.. non ho ancora ripreso 😉
    Bella la tua rollata, mi ha fatto venire fame!
    Baci a te, ed una carezzina a Samuele
    Luisa

  • Bruno (di testa e di cuore)

    Ciao!!
    Fantastica la storia del bagno e della sigaretta a metà.
    Ricetta troppo complicata per me, mi limiterò all'”aggrancio”. A proposito, lo fai un post dedicato solo all'”aggrancio” universale, polivalente che ne so, per l’arista, per il tacchino, per il brociolone?
    Un caro saluto
    Bruno

  • La cuoca Pasticciona

    Ma Vivì non sapevo che fossi così fetentina con i tuoi… davvero forte, non vedo l’ora di conoscerti dal vivo.. la tua PM sta benone.. sta sera sono alle prove con il primo pane… o madoninna santa… vedremo che ci salta fuori.. davvero buono deve essere il tuo Rollino di tacchino.. 😉 baciotti

  • JessicaMD

    Navigando su internet alla ricerca di ricette “alternative” sono capitata per caso sul tuo blog e da allora non posso fare a meno di seguirti e stimarti perchè devi essere veramente una persona Fantastica!!!!
    Ti faccio i miei complimenti per la tua vitalità che riesci a trasmettere!E’ sempre un piacere leggere i tuoi post e “scopiazzare” le tue ricette 😉
    Un abbraccione al piccolo di casa!!!

  • Lo

    fantastica Vivi…la exfumatrice….pure io sai lo sono e mi ricordo quelle merit da rinco…le fumavo perchè facevo ragioneria…poi ero passata a quelle blu…perchè faceva figo dire “quelle blu” vabbbèèèè lasciamo stare….e in ogni caso meglio rollare carne che siga! bacione tesoro

  • Pippi

    oddio Vivi!! heheh credevo di morire dal ridereeeeeeee ehhehee
    però vedo che sei davvero brava a …’rollare’ heheheh
    non mi sono mai cimentata nel disossare una sovracoscia di tacchino..dici che ce la posso fare?????????????????
    un baciotto anche ai tuoi uomini
    Pippi

  • Viviana

    *criiii ahahah, secondo me non ricomincerai mai tu :)) sei troppo forteeee
    bacioniiii

    *alem ahahahahah in effetti lascio adito a fraintendimenti :)) baciii

    *cibooooo ahahahah, in effetti disossarla è stata un po’ dura, anche perchè dopo ho dovuto in qualche modo dargli la forma di una fetta :)))) in bocca al lupo per far smettere tuo marito :))

    *micaela, hihihi mi sa che sono statoa un po’ troppo maliziosa! un bacioooo

    *daniiiiiiiiiiii che piacereeeee!!! come stai?????? speriamo che sì, un giorno tu riscriva, ed io soprattutto possa avere un po’ + tempo per leggerti!! nostalgiaaaaa
    tanti baciii

    *saretta ahahahh meglio sai!!!! la gestualità in effetti è una figata, poi ci stanno tutta una serie di riti e rituali… vabbè, non parliamone più che è melgio ahahha
    baciiii

    *Jajettooooo ma chhhhe diciiiiii ahahhahahah
    la cheffa la carne la sa trattare da re poi :)) baciiii

    *sun hihihi grande idea quella ahahah
    se la fai fammi sapere 🙂 baciiii

    *Mimmi raccontaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa ahahahhahahahahahhah ciao tesoro, un miolioni di baci

    *stella… ma hai smesso di fumare sigarette per iniziare a fumare qualche altra cosa? ahahhahah :***

    *viviiiii ahahah meglio la dipendenza da cioccolato va!!! bai baci baciiiiiii

    *adreeeee veroooooo… e doevo rollare anche un primo poi però ho evitato ahahahah

    * miciaaaa sei troppo un tesoro tu!! è arrivata la mia mail??? smacckkk

    *Brunoooooooo come va da quelle parti??? ma guada un po’ che hai la vucciria ahahah
    ma senti, cos’è st’aggrancio??? :(((

    *cuochettaaaaa fammi sapereeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee :****

    *jessica grazie di cuore per il tuo commento! mi hai fatto stampare un sorrisone che mi accompagna ancora! l’ab braccione glielo do subito, è qui che sbatte sulla tastiera em infatti non sono certa di ciò che sto scrivendo :)) smmmaaackkkk

    *loooo ma quanto lunghe erano ahahahahah vero vero vero.. pure io ho avuto la fase delle blu, e poi anche la fase delle grigie che scema ahahahah smmmaackkk

    * pippiiii io dico di sì, s ece l’ho fatta io figuriamoci! lory mi ha detto di incidere laetramlemente sull’osso e poi tirarlo…

  • OtroTango

    aahhh pazza sei!!! meno male che poi sei diventata un po’ più saggia… 13 anni… avevifatto fessa pure me!!! 🙂 baci tesoro!!!

  • Bruno (di testa e di cuore)

    ciao!!tutto bene da queste parti…fra poco sarò assediato dalle donne…
    l’aggrancio? è una parola propria dei bassifondi palermitani, dove io ho avuto l’onore di crescere…ce l’hai presente la cipolla aggranciata, fritta nell’olio o mixata all’acciuga? ecco, l’aggrancio è la cremina di cipolla. carote etc. che va sopra l’arista, per esempio, ed è sicuramente quella che vedo nella foto. Hai fatto dunque un bell’aggrancio!!! Ma a me non mi viene mai come quello di mia suocera. Sicuramente ci metterà qualche ingrediente segreto…che ne so…pezzi di cukident…BBAciamolemaaaàani!!

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: