Uniamoci e Aiutiamoci!

Home / Senza categoria / Uniamoci e Aiutiamoci!
Non credo di essere l’unica ad avere la paura del terremoto, e più in generale a temere qualsiasi evento che da un momento all’altro distrugga tutte le mie certezze, i miei affetti, le mie cose, i miei ricordi, la mia vita…
Da lunedì i miei sorrisi sono velati da un senso di impotenza… continuo a ripetermi che quello che devono insegnarmi le immagini dei volti che vedo alla tv sia la consapevolezza di vivere ogni momento della mia vita al meglio, ma il senso d’impotenza resta troppo grande, così come il desiderio di poter anche io andare a scavare, o semplicemente di andare armata del mio naso rosso ad aiutare i miei amici Clown per portare un sorriso in più ai bimbi accampati…
Uniamoci e Aiutiamoci!
Non tutti possiamo far qualcosa di fisico, andando lì sul posto e portando le nostre braccia ed il nostro cuore, ma tutti noi possiamo partecipare agli aiuti organizzati e coordinati da enti esperti. Cerchiamo di non pensare a cose del tipo “chissà che fine faranno i miei soldi, e che tasche arricchiranno” scegliamo un associazione seria, e doniamo una coperta, una pizza, un gelato, una cena al ristorante o un paio di scarpe, ognuno secondo le proprie possibilità.
Possiamo aiutarci in tanti modi, io ve ne segnalo alcuni, presi su Kataweb oppure seguendo la Tv:

Da ieri è stato istituito il numero unico 48580 (della protezione civile italiana) per poter inviare 1 euro attraverso un sms da cellulare Tim, Vodafone, Wind, 3italia, oppure 2 euro chiamando da telefono fisso Telecom

Conti correnti e donazioni
Media Friends Onlus ha aperto un conto corrente per effettuare donazioni tramite bonifici bancari intestati a :
Mediafriends
IBAN: IT41 D030 6909 4006 1521 5320 387
causale: EMERGENZA TERREMOTO ABRUZZO
per donazioni dall’estero aggiungere il codice BIC: BCITITMM

Il quotidiano “il Centro” di concerto con il gruppo editoriale Finegil-Repubblica-L’Espresso e con le Casse di risparmio dell’Aquila -Carispaq, di Pescara – Caripe e di Teramo – Tercas lancia una sottoscrizione popolare per aiutare le famiglie aquilane sconvolte dal sisma.

Chiunque volesse contribuire con una somma in denaro può farlo utilizzando i numeri di conto corrente sotto elencati:
Banca CARISPAQ SPA“Vittime terremoto L’Aquila”Codice Iban: IT 53 Z 06040 15400 000 000 155 Bic: BPMOIT22XXX
Banca CARIPE SPA“Raccolta fondi pro terremotati d’Abruzzo”Codice Iban: IT 19 B 06245 15410 000 000 000 468 presso Banca Caripe Spa Sede Pescara Corso Vittorio Emanuele 102/104 – Pescara.
Banca TERCAS SPA“Raccolta fondi pro terremotati d’Abruzzo”Codice Iban: IT 48 L 06060 15300 CC 090 005 35 presso Banca Tercas Spa Sede Teramocorso San Giorgio 36 – Teramo.

La Caritas Italiana ha istituito un fondo di solidarietà promuovendo una colletta per aiutare la popolazione abruzzese. Per sostenere gli interventi in corso (causale “TERREMOTO ABRUZZO”) si possono inviare offerte a Caritas Italiana:- tramite C/C POSTALE N. 347013 o – tramite UNICREDIT BANCA DI ROMA S.P.A. IBAN: IT38 K03002 05206 000401120727 BIC: BROMITR1707 (per i bonifici dall’estero)

Offerte sono possibili anche tramite altri canali (causale “TERREMOTO ABRUZZO”):

Intesa Sanpaolo, via Aurelia 796, Roma – Iban: IT19 W030 6905 0921 0000 0000 012 (BIC: BCITITMM)
Allianz Bank, via San Claudio 82, Roma – Iban: IT26 F035 8903 2003 0157 0306 097 (BIC: BKRAITMM)
Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT29 U050 1803 2000 0000 0011 113 (BIC: CCRTIT2T84A)
CartaSi e Diners telefonando a Caritas Italiana tel. 06 66177001 (orario d’ufficio).

C’è anche il fondo della Caritas diocesana di Roma. È possibile contribuire alla colletta di solidarietà con:

Versamenti c/c postale – numero di conto corrente postale 82881004 (IBAN: IT77K0760103200000082881004) intestato a Caritas diocesana di Roma, specificando nella causale «Terremoto Abruzzo»;
Bonifico bancario – IBAN: IT13R0306905032000009188568, specificando nella causale “Terremoto Abruzzo”.

Anche la Caritas Ambrosiana, che fa capo alla Diocesi di Milano, ha avviato una raccolta fondi aprendo un conto corrente. E’ possibile sin d’ora esprimere concreta solidarietà partecipando alla raccolta fondi – causale Terremoto Abruzzo 2009 – donazione diretta presso l’Ufficio raccolta fondi di Caritas Ambrosiana, via San Bernardino 4, Milano (orari: dal lunedì al giovedì dalle ore 9.30 alle ore 12.30 e dalle ore 14.30 alle ore 17.30 e il venerdì dalle ore 9.30 alle ore 12.30)- conto corrente postale n. 13576228 intestato a caritas ambrosiana onlus – conto corrente bancario n. 578 – cin p, abi 03512, cab 01602 presso l’agenzia 1 di milano del credito artigiano e intestato a caritas ambrosiana onlus iban: it16p0351201602000000000578. Oppure donazione telefonica tramite carte di credito chiamando il numero 02.76.037.324 in orari di ufficio.

La Croce Rossa Italiana ha lanciato un appello di emergenza a livello internazionale, chiedendo a tutta la popolazione di “partecipare ad un grande sforzo di solidarietà per alleviare la sofferenza di tutte le vittime del terremoto” . Per effettuare donazioni alla Croce Rossa Italiana si possono utilizzare:

– il Conto corrente bancario C/C n. 218020, presso Banca Nazionale del Lavoro – Filiale di Roma Bissolati – Tesoreria – via San Nicola da Tolentino 67 – Roma; intestato a Croce Rossa Italiana, via Toscana 12 – 00187 Roma; codice Iban IT66 – C010 0503 3820 0000 0218020, codice Bit: BNLIITRR (per i bonifici dall’estero); causale pro terremoto Abruzzo;
– il Conto corrente postale n. 300004 intestato a Croce Rossa Italiana via Toscana 12 – 00187 Roma, codice Iban IT24 – X076 0103 2000 0000 0300 004, causale pro terremoto Abruzzo.
– è anche possibile effettuare dei versamenti online, attraverso il sito web della Cri.
ANPAS, di cui SOS Malnate fa parte, lancia una sottoscrizione nazionale a favore della popolazione così duramente colpita dal terremoto. Saranno proprio i volontari ANPAS – in questo momento impegnati nelle operazioni di primo soccorso – che, fin dai prossimi giorni, potranno individuare i bisogni più urgenti e fare da cassa di risonanza per tutto il Movimento e per definire gli interventi necessari. I Volontari ANPAS intendono rappresentare così la loro grande solidarietà: attivi non solo come operatori nell’emergenza ma anche come vere e proprie “antenne sul territorio”. “Intervenire in emergenze come questa – afferma il Presidente nazionale Fausto Casini – è un po’ come adottare le comunità con cui veniamo in contatto attraverso l’azione diretta dei propri volontari. Con la sottoscrizione attiviamo la rete nazionale delle Pubbliche Assistenze consentendo così anche a quei cittadini che non intervengono direttamente, di sostenere a distanza tutte le azioni di solidarietà necessarie che saranno promosse”
Chiunque desideri contribuire può effettuare il versamento sul conto corrente:c/c 512812 Iban: IT17 V 05018 02800 000 000 512 Banca Etica – Filiale di Firenze Causale: Anpas Emergenza Terremoto Abruzzo
Aiuti e raccolte

La Croce Rossa ha aperto la sala operativa nazionale di Legnano e i Centri interventi d’emergenza (Cie) di Verona, Roma, Potenza e Palermo per la raccolta di generi di prima necessità (coperte, vestiti, pannolini, latte in polvere, casse d’acqua) da spedire nelle zone terremotate. La Cri ha annunciato di avere già inviato nelle zona del disastro 10 mila coperte per fare fronte alle primissime esigenze delle persone rimaste senza abitazione.

L’associazione ambientalista “Fare ambiente” sta coordinando la raccolta di materiali di prima necessità presso la propria sede di Roma, in Via Nazionale, 243, tel. 06 48029924.

Rifondazione Comunista sta organizzando iniziative di solidarietà con le popolazioni colpite dal terremoto. La Federazione Prc di Pescara (via F. Tedesco, 8) funzionerà come centro di raccolta materiali e di accoglienza per gli evacuati. Singoli o strutture che abbiano la possibilità di accogliere gli sfollati possono chiamare il numero 085.66788.

Inoltre, chiunque volesse partecipare all’organizzazione dei soccorsi può chiamare: Federazione Prc Pescara: 085.66788 (accoglienza evacuati); Richi: 339.3255805 (generi di prima necessità come acqua, pasta, latte UHT, biscotti); Marco Fars: 334.6976120; Francesco Piobbichi: 334.6883166. Oppure si può spedire una mail al seguente indirizzo: [email protected]

Numeri utili

La Protezione civile Abruzzo ha messo a disposizione un numero verde attivo 24 ore su 24 per richiedere informazioni: 800860146. Resta attivo 24 ore su 24 anche il numero della Protezione civile Abruzzo: 80.35.55.Per segnalazioni di offerte di alloggio alle persone terremotate potete scrivere un’email alla Protezione civile.
Ricette attinenti
Visualizzo 29 commenti
  • Cuoche dell'altro mondo

    Grazie! Spero tanto che i clown arrivino anche nei piccoli paesi, mia cugina – ormai psicologicamente a terra – mi diceva che i bambini stanno iniziando a risentirne fortemente.
    Ti abbraccio
    Alex

  • LaGolosastra

    Brava, Viviana.
    Ti abbraccio.
    C.

  • Mirtilla

    grande viviana!!!
    un abbraccione 😉

  • Saretta

    Ti ho pensata ieri quando ho visto quei medici col naso rosso…Ci vuole una forza d’animo incredibile per dare serenità quando dentro si è devastati.
    Grazie Vivi del tuo supporto!
    bacioni

  • Cindystar

    Brava, Viv!
    Mi permetto di linkare il tuo post al mio blog,che il passa parola sia più forte che mai ora!
    Grazie e un bacio grande per una Pasqua serena per voi!

  • sweetcook

    Brava Vivi!!!
    Sono vicina a tutte le persone colpite dal terremoto.

  • Sandra

    Brava Tesora!
    Ho messo il tuo link al mio post di oggi.. facciamo girare il più possibile
    un abbraccio grande

  • Paola

    Grazie Vivi!!! L’angoscia è tanta e le immagini che vediamo sono allucinanti, qui a Roma la terra trema spesso ormai e io vivo nella paura, ma sopratutto, ogni volta che avverto una scossa penso a come si sia avvertita in Abruzzo e allo choc continuo di tutte gli abitanti…

  • JAJO

    Aspettavo un tuo post ma mi dispiace che sia nato da questi avvenimenti. Nel nostro piccolo possiamo fare, eccome…
    Sperando di essere seguiti “dai più grandi”.

  • sesamo&coriandolo

    Continuiamo così e daremo una grande mano ai cari amici dell’Abruzzo. Grazie Vivi! A mia volta ho segnalato similari presi dal web e spero veramente occorrano.

  • dr.brown

    ottima iniziativa, Viviana! Io ho vissuto 2 anni a L’Aquila ed è una ferita forte vederla così anche per me che adesso sono lontano. Era bellissima. Spero lo tornerà ad essere anche col ns. aiuto.
    Un abbraccio
    Bruno

  • Antonella

    Grazie Viviana, il tuo post molto dettagliato potrà essere d’aiuto a molti…..ora sono di corsa, ma in serata vorrei fare un post nel mio blog linkando il tuo……
    Un abbraccio

  • sushi

    Ciao Viviana.
    Ho letto il tuo appello e sono daccordo con quanto hai scritto sull’unirci e aiutarci secondo le proprie possibilità.La solidarietà umana in situazioni estremamente difficili come questa sono davvero fondamentali e importantissime; ognuno di noi ha il dovere di fare il possibile.
    Ciò nonostante (e non voglio fare sempre il ruolo della polemica)avvenimenti di questo tipo potrebbero essere almeno in parte arginati: non si può sempre intervenire dopo, bisogna prevenire prima. Abbiamo delle leggi dagli anni ’50 che prevedono la costruzione di edifici secondo le norme antisismiche; a seguito di altre tragiche occasioni sono stati stanziati tanti soldi (donazioni e fondi statali)che poi non sono stati utilizzati nella maniera opportuna,ma chissà dove sono finiti…per tanta gente che soffre perchè ha perso tutto, per tanta gente che cerca di essere di aiuto a vario titolo, ci sono anche quelli che ci guadagnano…e noi italiani non possiamo continuare a reiterare lo stesso schema: tragedia, aiuti, promesse di intervento, buoni propositi e poi all’indomani dell’ennesima tragedia si riparte daccapo…
    ES: in Giappone in giugno 2008 c’è stato un terremoto di 7.2 sulla scala Richter, 13 morti a seguito di una frana perchè aveva piovuto tanto, ma nessuno è morto sotto le macerie.
    Da noi è crollato un’ospedale nuovo!Non è uno scandalo? almeno l’ospedale avrebbe potuto accogliere e curare persone ferite…è crollato! Avvenimenti come questo forse non si possono prevedere ma si possono prevenire. Quanto dolore, morti e feriti potevamo evitare?
    Concludendo: facciamo tutti quanto in nostro potere per aiutare i meno sfortunati, compreso la donazione di soldi mediante associazioni serie citando le tue parole. Non è il momento per perderci in parole. Allo stesso tempo forse è arrivato il momento di pretendere chiarezza e misure preventive reali da chi decide per noi e dei nostri soldi. L’italia sarà ancora purtroppo colpita da terremoti, ma forse la prossima volta saremo più preparati. Con molto affetto Francesca

  • samy

    vedendo i Dr.Clown ieri in TV il pensiero è immediatamente corso a te e GP … 🙂

    un abbraccio

  • SiLviA

    ciao Viviana! grazie per le informazioni, metto subito un link al tuo post sul nostro blog. ciao
    Silvia

  • Anonymous

    concordo con sushi.
    io se avessi soldi li manderei ma sono certa che andranno nelle mani di chi comanda. politici e istituzioni mafiose…
    i terremotati dell’irpinia aspettano ancora adesso le case…
    dov’è finito il denaro destinato alla ricostruzione??
    poi c’è anche , importantissimo, il discorso prevenzione…ma anche qua vedi sopra.si va al risparmio e si piange dopo.politici e preti ipocriti.

  • Ciboulette

    ho pensato a te quando ho visto i clown divertire i ragazini nei campi.
    Li ammiro tantissimo, come ammiro te, che so che se potessi faresti questo e molto di piu’, spero che nei ricodi di quei bambini rimanga solo un clown buffo col naso rosso che arrotola palloncini…

    Ti abbraccio.

  • Viviana

    Amici miei… io continuo ad avere poche parole… e a mandare tanta più energia positiva alla popolazione dell’abruzzo…

    Sushi, anonimo… Una delle cose che ho sentito di più in tema ricostruzione è proprio l’accorgimento di utilizzare misure antisismiche.
    Per quanto riguarda la prevenzione, speriamo che anche in questo campo si faccia qualche passo avanti, dato che oggi, per costruire una casa con misure antisismiche i costi raddoppiano… il che scoraggia sicuramente i privati, ma non dovrebbe in nessun caso scoraggiare le costruzioni ad uso pubblico, come scuole ospedali e palazzi amministrativi, tanto più nei lughi ad elevato rischio sismico…

    sulla fine che faranno i soldi che con solidarietà ognuno di noi, in base alle proprie possibilità, e non ultimo, in base alla propria generosità, daremo.. beh… credo che la soluzione sia quella di affidarsi ad istituti seri, oppure di partecipare a raccolte di beni primari fisici, sganciandoci dal denaro, e donando pannolini, latte, coperte… molte regioni stanno organizzando raccolte di questo tipo…

    un bacio per tutti

  • elisa

    grazie!

  • Romy

    Ciao Viviana, è vero l’Abruzzo ha tanto bisogno di aiuto e coraggio. Io vivo tra Ascoli Piceno e San benedetto del Tronto, praticamente vicino ai luoghi del disastro..qui la terra trema violentemente tutti i giorni, ogni notte veniamo svegliati dalle scosse, c’è una psicosi collettiva spaventosa!Si ha sempre la sensazine che la terra si muova sotto i tuoi piedi.So bene di non aver diritto di lamentarmi, nè di avere paura perchè qua da me non ci sono danni, mentre vicinissimo c’è chi non ha più nulla,ho parlato con alcuni volontari della Croce Verde che hanno raccontato scene apocalittiche, ma sono giorni molto difficili!Ieri sera ero in chiesa per le funzioni del giovedì santo ed una scossa fortissima (anche se breve) ha fatto tremare la struttura…ti lascio solo immagina i momenti di panico, la paura, i’impotenza. Speriamo passi presto e mentre aspettiamo non smettiamo di aiutare!

  • OtroTango

    metto anche io il link dal mio blog- Brava vivi. Ciao tesoro

  • Lulamiao

    ciao donna meravigliosa, metto anche io il link a questo tuo post, dal mio sito lulamiao.com
    e soprattutto grazie per il tuo sensibile cuore

  • cocozza

    Sei un tesoro cara Viviana
    solo questo
    cocozza

  • ELel

    Ti posterò anche sul mio prossimo post in modo da darne ancora pìù visibilità! Buona Pasqua!

  • L'Antro dell'Alchimista

    Viviana brava! Un abbraccio Laura

  • Viviana B.

    Vivi, una simile catastrofe non poteva lasciare tranquillo un cuore grande e dolce come il tuo!
    Che belle parole, che bella che sei!
    Ti abbraccio forte forte!

  • Viviana B.

    Ciao Vivi tesoraaaaa!!!
    Passo solo per augurare a te, consorte e fagiolino un buonissimo fine settimana! 🙂
    Un abbraccione-one-one!

  • Viviana B.

    Tesora mia, ma che fine hai fatto?!
    Un bacione!

  • vincent

    Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l’iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su “Inserisci il tuo blog – sito”
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: