Da Cosa ti preparo per Cena al Friuli, Dal Friuli a Cosa ti Preparo per Cena :-)

Home / Menù / Da Cosa ti preparo per Cena al Friuli, Dal Friuli a Cosa ti Preparo per Cena :-)

In più di un’occasione ho ringraziato questo mio amatissimo Blog perché mi sta regalando delle esperienze meravigliose.

Una cena Friulana cucinata a sei mani

Una di queste è il week end appena trascorso… Qualcuno avrà già visto le foto di una cena strepitosa preparata a sei mani su Facebook ed in effetti così è stato… Giuliano, Laura e la loro splendida Sofia, sabato scorso sono venuti da noi e ci siamo conosciuti. Giuliano è un lettore del mio Blog… mi conosce forse dagli inizi e silenziosamente mi ha letta in questi 6 anni… ha rotto il silenzio in alcune occasioni della mia vita e questi pochi contatti sono sempre stati pieni di sostegno, di aiuto, di condivisione e di dolcezza..

cena friulana preparata da Viviana e Giuliano

 

Giuliano, Laura e Sofia abitano in Friuli e quindi sono venuti armati:0 formaggi, salumi, polenta di quella buona, zucca, biscotti, vini, vini vini, e San Daniele, San Daniele, San Daniele. Tutto era pronto per preparare una grandiosa Cena friulana!

Ecco.. ho scoperto quanto buona e burrosa possa essere una fetta di San Daniele grazie a loro 🙂

il pomeriggio (ma in realtà l’intero weeked) è volato, tra una chiacchiera, una padella, un frico, un bicchiere di Ribolla gialla spumantizzato, e tante tante risate. Cucinare in compagnia di Giuliano e Laura è stato divertentissimo e la cosa stupenda è stata il fatto che sembrava fossimo stati amici di vecchia data…

 

ricette per menu friulano

E poi le nostre bimbe, Sofia dolcissima che ti parla sottovoce perché ha tanti dolcissimi segreti e meravigliose Magie da condividere con te, Mia in braccio che assaggia sapori nuovi e meravigliosi, profumi che si mescolano in cucina, e conoscenze che si condividono. C’è poco da fare signori miei… la cucina, il cibo, il vino, le ricette della tradizione italiana, sono capaci di mettere immediatamente le anime delle persone a loro agio e così si comunica subito ed essenzialmente con il cuore.

 in preparazione una cena friulana

Il weekend è stato meraviglioso… oltre a cucinare con loro ho avuto l’onore di conoscerli meglio, di abbracciarli, di sbaciucchiare Sofia, di scambiare opinioni e di sentirci sulla stessa lunghezza d’onda su molti aspetti, e poi tanto tanto altro, che sta prendendo forma anche in un progetto di cui presto saprete anche voi 🙂 (e ti pareva che la Vivi non ci mettesse un alone di suspance in questo post!!!)

Abbiamo fotografato assai (in realtà io no… ho lasciato tutto in mano a Giuliano e a Laura in quanto molto molto esperti……) e così per me è adesso una grande emozione condividere con voi la cena Friulana che ci ha deliziati sabato sera!!!!!

Ed ecco cosa ti prepariamo per Cena: le ricette per un menù friulano!

salame cotto nell'aceto e cipolla

 

Salame cotto nell’aceto e cipolla

4 fette spesse di salame fresco (meglio se speziato e con aglio)

cipolla dorata o rossa

olio evo

sale e pepe

aceto

un bicchiere di latte

in un filo d’olio rosolare la cipolla aggiungendo un mestolino d’acqua per addolcire

quando le cipolle sono bionde, regolare di sale e pepe

aggiungere le fette di salame e molto velocemente sfumare con mezzo bicchiere scarso di aceto bianco o di mele

rapidamente girare le fette ponendo attenzione che non si cuociano troppo

ricoprire con il bicchiere di latte e lasciare ammorbidire creando un po’ di salsa

volendo si può sostituire il sale con una spruzzata di parmigiano sopra la salsa

 Servire subito

gnocchi di zucca con ricotta affumicata

Gnocchi di Zucca con ricotta affumicata

(per gli gnocchi già sai… abbiamo usato 180gr di farina + pizzichi di sale e zucca)

nocciolare il burro con la salvia, la noce moscata e uno spicchio d’aglio (volendo il bacon)

saltare velocemente gli gnocchi spolverando con abbondante ricotta affumicata, parmigiano e un filo di pepe nero

costine in brodo di polenta

Costicine nel brodo di polenta

costicine di maiale

burro 80gr

salvia 5-6 foglie grandi

sale pepe

aglio

ginepro 3-4 bacche

noce moscata

vino bianco secco

2 foglie di alloro

300ml di brodo di carne

200ml di latte

due pugni di farina x polenta

 

sciogliere il burro assieme alla salvia, alloro le bacche e lo spicchio d’aglio in camicia

rosolare velocemente le costine da entrambi i lati, aggiustare di sale e pepe, un pizzico di noce, e sfumarle con il vino bianco

appena il vino è evaporato e il fondo ha fatto un po’ di salsina, porre da parte la padella

portare ad ebollizione il brodo assieme al latte e quindi versarvi la farina assieme ad un pizzico di sale e lasciare bollire per pochi minuti

passare quindi le costicine nel brodo avendo prima unito il fondo di cottura a quest’ultimo e mescolato bene

collocare la pentola nel forno ventilato a 180° per circa 20 minuti in modo che il brodo si condensi leggermente e la carne diventi bella tenera

servire caldo

 costicine in brodo di polenta

 Ci tengo a chiudere questo post con una frase di Giuliano

“Uno dei miei autori preferiti, Vinicius De Moraes recitava in uno dei suoi celebri versi (nonché Album mitico):

“la vita, amico, è l’arte dell’incontro!”

Se ci pensi bene questa frase riassume davvero in sé una vita intera.

:))”

 chi ha preparato la cena friulana

SalvaSalvaSalvaSalva

Ricette attinenti
Visualizzo 7 commenti
  • Aria

    troppo belli davvero! ma che meraviglia questo post, e tu, dievnti sempre più bella! mi hai emozionato, e mi hai fatto venire voglia di raggiungerti…in fondo, non siamo così lontane e mai dire mai! quelle costine e quegli gnocchi….mi stanno facendo svenire!

  • amorgos

    Doppia, tripla emozione… sono friulana, ti seguo da tanto tanto e c’è tanta aria di casa in questo post. Sei eccezionale!
    Ciao, Sabrina

  • ELel

    Uuuuh un mio conterraneo….e uuuhhh quanta buona roba da bere e da mangiare!!! Invidia invidia visto che ora io sono un po’ lontanuccia da casa.

  • m4ry

    E’ così…quante meravigliose opportunità a livello umano ci offre questo nostro piccolo spazio. Quante occasioni. Ed è proprio tutto questo contatto umano e questo affetto che mi spinge a continuare. Mi sono commossa, sai ? Si, perché so bene di cosa parli… E mi hai fatto venire la pelle d’oca. Sei speciale, vera e meravigliosa. E’ impossibile non affezionarsi a te e non volerti bene. I vostri volti, in queste foto, sprizzano gioia… E mi riscaldano il cuore. Grazie per questa meravigliosa condivisione. E’ un post ricco in tutti i sensi <3 ti voglio bene !

  • iGiuli

    Ho cominciato a seguire Vivi da quasi subito, era il 2007 o giù di là credo e cercavo ispirazione culinaria in rete. Anche leggendola solo velocemente si intuisce che dietro queste parole c’è testa e cuore quindi mi sono subito trovato “in sintonia” leggendo tutte queste belle ricette. In cucina sono uno sfigato molto approssimato che va quasi sempre a naso (soprattutto nelle dosi! ma anche nelle ricette…che abbiamo un po’ improvvisato, i puristi non me ne vogliano)… quindi questo blog mi è sembrato subito un’ottima fonte di idee e di gioia vera che deriva dal voler preparare le cose con amore e condividerle con gli altri con la stesa gioia.
    Quindi quando ho potuto aiutare Vivi da lontano con qualche consiglio sulle foto, mi è parso il minimo… Sono in rete dal 1996 e qui ho trovato alcune delle migliori amicizie della mia vita, ma voi mi mancavate… per vari motivi non ci siamo sentiti per molto tempo ma poi, complice uno scambio di mail al volo, mi sono detto “eh no, questa non me la voglio perdere”.
    L’istinto se ben ascoltato ci guida sempre bene… entrare in casa vostra è stato quasi un Deja-Vù, sembrava davvero di conoscerci da anni (e leggendo tanto di una persona, di fatto è così) e tutto è stato naturale e ricco di emozioni. Troppo poco tempo, tante cose da fare e da dire, ma davvero possiamo dire che Vivi e GP sono due persone eccezionali che trasudano positività e voglia di realizzare cose belle che poi si concretizzano.
    Cucinare tutti assieme per la gioia di farlo e condividere le nostre esperienze è stato davvero rigenerante per noi, nonostante i chilometri, perché tutto era… “al posto giusto”.
    Grazie Vivi per l’ospitalità squisita e per tutte le cose che avete condiviso con noi. Un cerchio si è chiuso, una amicizia virtuale si è scoperto essere molto più concreta e sincera di quanto mai si potesse immaginare… un abbraccio!

  • Eli H

    ieri pomeriggio ho letto questo post….sono andata a comprare gli ingredienti per fare le costine…..e poi ho goduto :)))))))))))))))))))))))))
    viviiiiiiiiiiiiiiiiiii erano buonisssiiiiiimmmmeeeeeeeeeeeee

    baci
    Eli

  • Marilena

    Bellissimi…voi tu e Mia….la cucina è vero quando è praticata con passione è un amore puro che si interseca con le nostre anime per volare insieme verso un mondo fatto di gusto e fantasia!

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

pasta tonno e capperi
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: