Home » Zuppe » Ho ribollito la ribollita :-)

Ho ribollito la ribollita :-)

Ogni volta che mi appresto a cucinare qualche ricetta della cucina Toscana ho come una sorta di timore reverenziale (Costanza, un bacioooo)… Sarà che sento, in ogni suo piatto, una tradizione secolare, ed è come se vedessi una signora con la gonnona lunga marrone, il grembiule bianco che profuma di bucato e i capelli raccolti, che prepara con il sorriso pensando alle tantissime persone che dopo poco si siederanno a tavola a gustarsi i suoi manicaretti…
Così… per calarmi nella parte mi sono raccolta i capelli, mi sono messa un bel grembiulino pulito, e ho pensato al sorriso del mio Gp che scatta immediato ogni volta che ricorda la Ribollita mangiata un capodanno al Conte Matto, ma anche quella mangiata da Matilde, che non usa il cavolo nero perchè a loro in famiglia non piace, e così dona speranza a tutti coloro che fanno difficoltà a trovarlo…

La ribollita è forse il piatto più conosciuto della cucina toscana… ed io l’avevo preparata due o tre volte senza Mr Cavolo Nero… Da quando però ho trovato il Pusher non ho pensato ad altro che a fare la ribollita per il mio Gp, e così… non appena ho ritrovato le mie scodelline in coccio mi sono messa a tagliare una montagna di verdure e verdurine, ed anche il Cavolo Nero, ovviamente dopo averlo ringraziato di essersi fatto trovare anche questa volta…

La Ribollita

La ribollita è un piatto “povero”, che si faceva solitamente il venerdì in quanto era un piatto magro… e siccome per farlo si usano tante tante verdure (è importante infatti attrezzarsi con una capientissima pentola) ne viene una quantità spropositata e a questo punte le cose sono due: o si è tanti a tavola, oppure si rimangia tante tante volte… Da qui il concetto di Ribollita!!!! 🙂 Io e Gp per ben 5 pasti consecutivi abbiamo ribollito la ribollita e devo dire che ad ogni ribollitura diventava sempre più buona!
Se però non amate mangiare continuamente la stessa cosa, vi consiglio di invitare a cena circa 7 / 8 persone affamate ed amanti di questa prelibatezza toscana!

Il “tocco di classe” l’ho imparato proprio al Conte Matto di Trequanda, quando cioè in una tavolata con 8 persone ci siamo ritrovati tutti ad addentare un cipollotto crudo prima di ogni cucchiaiata di ribollita! Il risultato è qualcosa di incredibilmente eccezionale!!
Nel caso in cui abbiate i 7/8 invitati di cui sopra, e vogliate provare questa chicca, vi ricordo che vige sempre la regola “o tutti o nessuno”!!! se uno dei commensali non addenterà il cipollotto in compagnia, probabilmente infatti non passerà un resto della serata in piacevole compagnia degli altri… 🙂

Basta chiacchiere ora! La ricetta!!! é una ricetta che mi accompagna da anni e che ho preso dal sito La Ribollita

ribollita!

La ribollita
1 ciuffo di cavolo nero (ghi…)
¼ di cavolo verza
1 mazzetto di bietola
1 porro
1 cipolla
2 patate
2 carote
2 zucchine
2 gambi di sedano
300 g. di fagioli cannellini
2 pomodori pelati o qualche cucchiaio di salsa
olio extra vergine di oliva di quello bbbbuono ma proprio bbbuono
300g. di pane casalingo raffermo toscano
sale e pepe nero

un cipollotto a persona

Metti a bagno i fagioli per circa 8 ore, lessali in due litri di acqua. In un’altra pentola fai rosolare la cipolla tagliata a fettine nell’olio di oliva, appena inizia ad imbiondire aggiungi via via tutte le altre verdure tagliate grossolanamente e falle appassire piano piano per circa 10 minuti. Aggiungi quindi l’acqua di cottura dei fagioli. Regola di sale e pepe e lascia cuocere a fuoco basso per un’oretta, poi aggiungi metà dei fagioli lessati, l’altra metà li aggiungerai dopo averli passati al setaccio. Continua la cottura per un’altra ora, mescolando di tanto in tanto per controllare che non si attacchi. A questo punto aggiungi il pane tagliato a fettine, mescola bene e fai bollire per altri dieci minuti. Lascia riposare e servi in piatti di coccio con un filo d’olio extra vergine d’oliva ed una spolverata di pepe.
Se trovi poco chic far addentare il cipollotto fresco ai tuoi commensali puoi semplicemente tagliarlo a rondelle sottili e spolverarlo sopra il piatto.

45 commenti su “Ho ribollito la ribollita :-)”

  1. …simpatica la storia della ribollita..
    peccato però che nel post non hai inserito una tua foto con i capelli raccolti e il grembiulino pulito…….
    Vivianuzza..un bacione..Domy!

  2. ahh Vivi se vuoi controbusco a smaltire la scorta di ribollita!La adooooooooooroooooooooo!!!
    Il cipollotto però, passo, credo che potrei morire!!!
    bacione bellezza

  3. Il Conte Matto, che gran posto, voglio tornarci a breve 😀
    Sai che ti ci vedo con il sinalino bianco e la crocchia di capelli, magari nella cucina “da basso”, che fa più “donna di paese” (altro che cucine sbrilluccicose) hehehehehe
    Carina anche la dritta del cipollotto (la prossima, per me, sarà una pasta e fagioli al tegame :-D)

  4. Vivi!!! Ho comprato il cavolo nero e ho chiesto la ricetta a ciciuzza della vera ribollita, è praticamente identica alla tua con l’esclusione del cipollotto… è giunto il momento di provare!!! Che buona… ne farò in quantità anche se saremo solo io ed il mio Lele … non voglio mi rimanga la voglia!
    Un abbraccio…forte eh!!!! 🙂

    Sere – cucinailoveyou.com

  5. *onde bisogna sbrigarsiiiii allora! e tu come la prepar? la posti anche tu??? un bacioneee

    *Pipi ma daiii!! roblittitamania ahahahah
    un bacioneeee

    *Domy ed in effetti la potevo fare ahahahahah un bacione grandissimooo

    *saretta allora facciamo che nessuno li mangi 🙂 un bacioneeee

    *jajo davverooooo??!! sei stato anche tu al Conte matto? e hai assaggiato anche il cinghiale in dolce forte??? che bbbbuonoooooo 🙂

    *sere hihihi sono contenta sia la ricetta doc… l’ho cercata tantissimo… e il cipollotto l’ho aggiunto solo perchè assaggiato in una locanda super!
    buona ribollita allora :)))

  6. Buonaaaa la riboliita…mi sa che questo w/e invece del solito minestrone per la settimana preparo proprio una bella ribollita!
    Un bacio e buon fine settimana
    fra

  7. bellissima questa pentola di coccio…fà venir fame anche a quest’ora!
    noi non abbiamo mai assaggiato la ribollita toscna..e ci dispiace tantissimo…questa tua versione sembra ottima!!
    un bacione

  8. Noooooo, non ci posso credere!!!!Pure voi Conte Matto addicted!!! In un buchetto di paese che si chiama Trequanda, capitati per caso, consigliato dalla proprietaria del casale che ci ospitava, abbiamo trovato un posto dove si mangia da paura!!!! Ci siamo tornati mille volte, abbiamo portato lì i nostri amici di Napoli e anche loro sono diventati dipendenti:))Che coincidenza!!! Beh, allora la prossima volta ci si va insieme:)))Ho giusto un bel po’ di verdurine fresche appena comprate missà che provo a farla pure io la ribollita…bacione

  9. noooo il cipollotto nooo….o tutti o nessuno….nessuno ;-)) anzi
    io me lo porto finto ;-))))

    P.S. ma su FB, sei sparitaa???
    non sarai caduta in qualche scatolone ? hai voglia e tempo per venire al molino da Brii sabato 31?

  10. più ribollita per tutti….yeahhhhh ….devo chiedere alla Mi se ha qualche foglia da regalarmi di cavolo nero….e poi ribollo nella pentola pure io! un baciooooooooooo

  11. Il cipollotto ma col sale da inzuppare ehehehe Io l’ho mangiata oggi ogni volta ne facciamo un pentolone enorme… ma se la rifai non è importante invitare tanta gente per smaltirla e nemmeno di mangiarla per tutta la settimana… la prepari la congeli pronta col pane e quando ne hai voglia la tiri fuori ogni volta che vuoi sentirti un po’ in toscana con un bel giro d’olio di queste parti saltata in padella e via… a proposito ti ho appena messo una ricettina patatosa ehehe

  12. Ribollita si si si!!! 🙂 è uno di quei classici toscani come la “pappa col pomodoro” a cui non so mai dir di no e di cui ogni tanto sento un visceral bisogno.. eredità dei tempi in cui bazzicavo sovente a Firenze… Grande Vivi!! 🙂

  13. VIVENDO IN TOSCANA non immaginavo che fosse così difficile trovare il cavolo nero!!!! beh ora che l’hai trovato e hai mangiato la ribollita “bollita più volte”….devi farti dei crostini con il cavolo nero toscanissimi anche quelli!!!

  14. Cara Viviana, mi chiamo Lucia e anche io sono una pesci coerentissima, ho 30 anni, sono sposata con il mio amore Stefano, e ho una sfrenata passione per la cucina. E’ da poche settimane che ho scoperto il tuo blog e da allora lo guardo ogni giorno, ma questa è la prima volta che posto un commento…e lo faccio perché so che apprezzi…e quindi voglio condividere con te la mia IMMENSA GIOIA per essere andata a Torino a “Eataly” e aver trovato i RICCI DI MARE freschi!!!! Ho cucinato degli spaghetti FAVOLOSI!!!!!!! (e ho usato un po’ di pomodoro…ora dovrò ricomprarli per provare il sugo senza pomodoro!!!) A presto, Lucia

  15. Ciao Viviana!!!
    Brava la mia super cuoca!!! ottima la tua ribollita mi hai fatto sentire profumo di casa!!!
    Se riesci a ritrovare il cavolo nero ti consiglio di provarlo sulle bruschette di pane tostato. Lo insaporisci in padella con olio e aglio e anche un po’ di peperoncino, poi sul pane tostato lo ripassi un attimo in forno… Una delizia!!! Sarebbe mitico con una fettina di lardo di colonnata.. se trovi anche quello…
    un bacio grande giulia

  16. Mi piace molto, nella lista degli ingredienti, il ciuffo di cavolo nero (ghi…)! 😀
    Mai assaggiata, la ribollita. Ma certo, per quanto riguarda i cipollotti, convengo con te: o tutti o nessuno! Bacioniiiiiii!!!

  17. questa mi manca! eppure la ribollita mi fa impazzire, e il cavolo nero non si trova così difficilmente da queste parti. è solo pigrizia… quanto al cipollotto, gran suggerimento. se poi qualcuno si rifiutasse di addentarlo… affaracci suoi! un bacione vivi.

  18. *Fra sìììììììì!!! beh, anche il semplice minsestrone ha il suo fascino garantito.. ma la ribollita è la ribollita :)))) un baiconeee

    *Mirtilla ahahah.. e mano anche al cipollotto!! ahhaha un bacio bella :***

    *manu e silvia dovete rimediareeeeee!! è troppo buonaaaaaa!!! hhihihi
    un bacione

    *Paola incredibileeeeee!! Pure tuuuuuuuuuuu… da qualche anno hanno anche le stanze e sono troppo troppo carine 🙂
    organizziamo con jajooooooo ;)))) un bacio tesoro!

    *Jajo increeeediiiibbbbbbbileeeeeeeee :)))) noi e la toscana andiamo d’accordissimo!! sarebbe proprio bello un bel week end da quelle aprti.. quasi quasi ci pensiamo ;))))

    *Cocò grazie tesoro!!! :***
    con le patate va bene!!! sto cercando di raccoglierle ma sono chili e chili :).
    ma prima o poi ce la farò e presto farò un post di ricapitolamento 🙂
    un bacioneeeeeee

    *Milù e tu sei un tesoroooooo :******

    *astroooooo ahahahahahahah mi sa che io fascino del cipollotto con te non attacca :)))
    ci sentiamo presto che così mi diteeeeeee :)))) l’idea già mi piace!!!!

    *golosastraaaaaa l’idea mi piace assai!!! vi chiamo presto così mi dite ;)))
    grazieeeeeeeeee :******

    *Lo eccola!!! 🙂 ribolliamo tutti insiemeee sììììììììì ahahahahhah :********

    *Tatiana beneeeee si può congelare? non ci avevo pensato!!! lo farò la prossima volta!!! sbaciuuuccc :******

    *samy che bbbbuona la pappa col pomodorooooooooooo :))) non vdo l’ora che sia estate e di avere sotto mano dei bei pomodori maturi per farlaaaa :))) un bacioneee

    *Fatinaaaaa così come tu lo sei per i pochi dolci che ho fatto nella mia vita!!!!! :********+
    Gp vuole di nuovo il cake marmorizzato 🙂

    *Vanessa sì… qui non ce l’hanno con facilità!!! ma sai che l’ho fatto quel crostone?? l’ho anche pubblicato, è la prima ricetta col cavolo nero… buonisssssimoooooooooo
    un bacione!

    *Lucia i Riccccccciiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii!! shhhhh non lo diciamo a nessuno che hai aggiunto il pomodoro perchè forse è da cappello con le orecchie d’asino ahahahha :))
    grazie per avermi lasciato il tuo commento!!!! Eataly sembra il paese dei balocchi vero? 😀
    un bacioneeeeee

    *Giulia o mamma che bontàààààà.. col lardo di colonnatoa poiiii!! il crostone col cavolo nero l’ho assaggiato, ho provato la ricetta di cicciuzza, e l’aggiunta di lardo mi sembra proprio la ciliegina sulla torta!! un bacioneeeee

    *Viviiiiiiiiiiiiiiiii dai dai dai.. se vieni a trovarmi te la faccio e decidiamo tutti insieme se mangiarli oppure noooo :))))

    *Giorgia ahahahah… in effetti ci sta troppo bene per non addentarlo :))))
    un bacioneeeeee :**

    *Kioko grazieeeeeee!!! che bell’atmosfera che c’è sul tuo blog!!!

    *anonimo, grazie per la correzione :))) adesso come lo dico alla mia mamma che le era sfuggito??? ahahaha
    un bacio per Costanza!

    *Viviiiiiiiiiiiiii ma quanto tesoraaa sei???????????
    da 1 a 10, 100 miliardiiii :))
    :*****************

  19. prego prego!! ..hei ma c’è un cagnolino che slappa 🙂 ke carino! sai che avevo paura ke il mio blog fosse troppo.. lillino? non ci posso fare nulla, viola e lilla sono i miei colori preferti 🙂 e non parliamo delle girelle 😛 Ho appena scoperto cos’è la “ribollita”.. ci sono i porri dentro.. madonna li ho scoperti quando ho fatto i burritos di verdure.. i porri sono buonissimi.. ^___^ :*

  20. guten morgen!!
    bon, bene..
    per fortuna che ci sono marta e criii…dovevo telefonarti io per dirti di venire..ma mi sono persa…aaaaaaaaaaaaaaaaah!!!
    dai ok, intanto passa da me..che c’è un meme per teeee
    piessse…come è a isola?? nebbioso???
    hahahahaha
    baciuss doppius

  21. Ciao Viviana!! …guarda che siamo tutti in attesa che tu posti una nuova ricetta!!! Comunque, eccomi qui per…un aggiornamento sui ricci di mare!!!!! Li ho ricomprati, sìì, la mia pescivendola di fiducia mi ha telefonato apposta per dirmi che ne aveva di freschissimi…naturalmente mi ci sono fiondata!!!E ho preparato gli spaghetti, questa volta senza pomodoro!!!Devo dire ECCEZIONALI, ECCELLENTI, SPETTACOLARI!!!!Senza pomodoro te li gusti ancora di più, bisogna ammetterlo!!! E poi ne ho tenuti 5 da parte interi, ho versato in una terrina un po’ di acqua di cottura degli spaghetti bollente, e vi ho lasciato i ricci immersi mentre mangiavamo il primo. Dopo di chè, li ho scolati, li ho aperti e abbiamo ne mangiato le uova su delle fette di pane scaldate nel tostapane con un filo di olio evo. FAVOLOSOOOOOOO!!!!!! PARADISIACOOOOOOO!!!!!!!! A presto!!!!

  22. bella la ricetta della ribollita…
    ma l’hai presa da qui:

    http://www.ribollita.com/ita/ricette/pagine/riboll.htm

    c’è anche la ricetta delle bruschette con il cavolo nero…

    http://www.ribollita.com/ita/ricette/pagine/bru_ca.htm

    mi piace molto il tuo blog, lo seguo da mesi e non sai quante volte ho riprodotto tue ricette…
    ma questa volta hai fatto un bel copia/incolla…
    E’ normale guardarsi intorno per prendere ispirazione, ma non si spacciano per proprie ricette di altri…
    Sono un pochino delusa. Vuoi replicare?

  23. sushi, ti ringrazio per avermi fatto notare questa cosa!
    il copia incolla l’avrò fatto anni fa sul mio quaderno di ricette, e mi dispiace non aver segnato il sito da cui l’avevo presa, dato che poi nel tempo ho dimenticato l’origine. Allora il mio blog non esisteva neanche quindi non mi creavo neppure un problema di “licenza di copia”. Avendo notato quanto identica sia nella composizione degli ingredienti, non c’è dubbio… quindi metto il link al sito della ribollita che non mi è nuovo, e che tante volte mi ha ispirata.
    invece il crostone col cavolo nero l’ho copiato da acquacotta, così come ho scritto sul post.

    un bacio

  24. WOW… SEI “PERDONATA” VISTA LA VELOCITà DELLA RISPOSTA! NON ERA UN’ACCUSA, ANCHE SE FORSE VOLEVO METTERTI ALLA PROVA. DEL RESTO IO STESSA DOPO TANTI ANNI DI ESPERIMENTI CULINARI NON SAPREI PIù DIRE SE L’IDEA ERA MIA O MI ERA STATA PASSATA…
    MA LA RIBOLLITA CHE MANGERò STASERA, CON TANTO DI CAVOLO NERO PRESO DAL CONTADINO, LA STO PREPARANDO PER LA PRIMA VOLTA E STO SEGUENDO LE TUE INDICAZIONI.
    HO L’ACQUOLINA…TI FARò SAPERE COME è VENUTA

  25. 🙂
    beh.. quando si toccano ricette della tradizione secondo me è meglio cercare la riceta perfetta… solitamente ne leggo tante e le confronto, le paragono.. poi scelgo quella che secondo me è la migliore, oppure ne faccio un mix…
    per le ricette siciliane (se non sono della mia mamma) invece ho un libro da cui non modifico neppure una virgola perchè secondo me è la perfezione.. ho scoperto essere il libro da cui hanno preso le ricete di montalbano, purtroppo adesso non è + in comemrcio 🙁
    un bacione

  26. La ribollita è un cult della mia Toscana!! io la adoro la mangerei sempre! io la ricopro di Laudemio! mi raccomando l’olio mettetecelo buono 🙂 Baci e complimenti per l’articolo! Rossana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto