Focaccia all’uva fragola bianca con vari valori aggiunti

Home / Dolci lievitati / Focaccia all’uva fragola bianca con vari valori aggiunti

Finalmente scrivo un post ed è la focaccia all’uva fragola a dar mi l’occasione per farlo. È una ricetta buonissima che ho già preparato più volte data l’enorme disponibilità di uva fragola che ho in questo periodo.

Sto decisamente trascurando questo mio spazio, a cui tra l’altro sono tanto tanto affezionata….

Tra i tanti motivi che mi tengono lontana dal mio blog ce n’è uno di carattere tecnico… ovvero il mio tempo a disposizione rapportato alle ridotte ore di luce naturale, il tutto connesso a quel mio piccolo difettuccio di essere, in fin dei conti (lo so, molte volte riesco a camuffare bene questo mio aspetto del carattere) una vera e propria perfezionista…

Se la mia spiegazione è stata un po’ contorta (questo mio aspetto del carattere invece è decisamente palese), in parole povere posso riassumere il concetto così: cucino solo la sera cose buone e belle, quando cioè Gp gioca con Mia e lei ricambia le sue attenzioni con mille sorrisoni, e quando ho finito di cucinare non c’è più luce fuori e non riesco più in questa casa a trovare un angolo in cui mettermi con il mio tavolino, i cartoncini e le luci artificiali…. (doveva essere una spiegazione riassuntiva, ma come sapete, non ho decisamente il dono della sintesi)…

 

quindi le mie foto oramai si sono ridotte a delle iphonate, che con tutto il rispetto, sono anche carine, ma non sono neppure paragonabili alle canonate :-).

 

Dato il piccolissimo preambolo… vedo di arrivare adesso al motivo per il quale vi sto scrivendo un post, con una ricetta, ed anche con una foto, nonostante non sia proprio un granché…

Da qualche giorno ricevo mail, commenti come quello di Francesca, mail su Fb come quelle di Silvia, che mi hanno fatto riflettere che forse forse le mie foto danno sì un valore aggiunto al mio blog, è vero, ma chi mi segue spesso mi fa pensare che della mia cucina ha giusto un vago interesse rispetto invece alle 1000 parole che aggiungo e con cui stordisco ;-P.

 

Quindi eccomi qui, a raccontarvi di me e della mia vita… Sìììììììììììììììììì… e abbiate pazienza se nei prossimi post vedrete delle foto non propriamente bellissime :-*, quella di oggi è la migliore tra tutte…..

 

Mia cresce bene, venerdì la porteremo dal chirurgo che probabilmente la opererà per decidere quando fissare la data. A questa sua operazione sono legati tanti sentimenti, sia positivi sia negativi, tra quelli di cui preferisco parlare, e cioè i positivi, c’è la speranza che dopo l’operazione Mia riesca a ciucciare, dato che ancora non sono riuscita ad instaurare lo stesso rapporto d’amore che ho per lei anche nei confronti della mia bellissima pompetta (nuova tra l’altro dato che già ne ho fatte fuori due…) :-P.

La focaccia all’uva fragola

E adesso parliamo della ricetta di oggi… eheheh è una focaccia all’uva fragola Bianca, fatta subito dopo la vendemmia, che è avvenuta due settimane fa…

 

Raccogliere l’uva dal pergolato, per una personcina alta 1,60 non è cosa semplice, specialmente se ci mettiamo i vari elementi di disturbo tra cui: cavallette che spuntavano fuori da un momento all’altro, rischiando di farmi spiccare il volo dalla scala, moscerini, e soprattutto vespe golose di uva supermatura.

 

Tra tutti gli elementi di disturbo, quelle che più temevo erano le vespette, e allora ho fatto un patto con il Deva delle Vespe: io vi lascio i grappoli che più vi piacciono, e voi mi lasciate raccogliere gli altri :-). Ha funzionato, ed è magico vedere come la natura ti ascolti quando ti vengono queste idee da fuori di testa :-P.

Forse però sarà stata la mia maglietta di Chiummetta a convincerle, oppure erano tutte impegnate a sghignazzare tra loro commentando come stavo con la bandana in testa :-)))

 

raccolta di uva fragola

Il risultato è stato meraviglioso, e cioè una focaccia morbida e profumatissima con un valore aggiunto di tutto rispetto!

focaccia all'uva fragola

Focaccia all'uva fragola bianca

Porzioni 8 persone

Ingredienti

  • 400 g farina bianca
  • 100 g manitoba
  • 200 g circa di zucchero di canna
  • 8 g di lievito di birra
  • 5 cucchiai di olio extra v.
  • sale
  • un cucchiaino di malto
  • 700 g di uva fragola bianca
  • acqua 250/300

La ricetta passo passo

  1. ho preparato il solito lievitino con 100 g di acqua, 100 di farina manitoba, il cucchiaino di malto e il lievito, ho girato con una frusta e ho lasciato riposare mezzora. Ho preso il lievitino, messo in planetaria e ho aggiunto il resto della farina, 5 cucchiai di olio e cinque di zucchero e 150 g di acqua tiepida (non ricordo in realtà  se fossero 200 dato che oramai con l'acqua vado ad occhio in base alla consistenza, l'impasto deve rimanere idratato ma non appiccicoso).

  2. Dopo 3 minuti di impasto ho aggiunto un cucchiaino di sale e continuato altri due minuti ad impastare. Ho impastato leggermente a mano e ho messo a riposare in una ciotola dentro ad un sacchetto, per un'oretta.

  3. Nel frattempo ho tolto i semini dai chicchi d'uva... con Mia che mi guardava e di certo si chiedeva uauuuu... per chi stai preparando questa focaccia dato il lavoraccio che stai facendo???

  4. ho preso una teglia tonda del diametro di 30cm, l'ho unta di olio e ho steso metà  dell'impasto, poi la metà  dell'uva, due cucchiai di zucchero, ho steso il resto della pasta, l'ho messo nella teglia a coprire e poi di nuovo uva e zucchero. Giro d'olio e via in forno a 200°, inizialmente per 20 minuti proprio sul fondo, poi per altri 35/40 minuti sulla griglia centrale.

Vi siete chiesti anche voi per chi ho preparato con tanto Amore questa focaccia??? Beh ecco, questa focaccia l’ho donata ai miei ex vicini di casa, Silvia e Simone, che hanno cambiato casa per iniziare una nuova avventura. Ci mancherete, ASSAI!!!

SalvaSalva

SalvaSalva

Ricette attinenti
Visualizzo 13 commenti
  • pesopiuma

    Sono a dieta, è cattiveria postare queste ricette. Non vedo l’ora di poter riassaggiare i tuoi piatti!

  • giulia

    Tesoro bello ma tu puoi postare anche con le foto buie e sfocate che tanto io ti leggo lo stesso!!!!!!
    Le notizie su Mia mi rendono molto felice e spero che vada tutto benissimo e a tal proposito spero anche che tu senta tutto l’amore con cui vi penso!!!!!

    Un bacio immenso da me e dalla mia panza!!!!!!!

    ti lovvo assai giulia :*****

  • Veronica

    Credo tu abbia centrato in pieno il punto: non che a noi tuoi seguaci non interessi la tua cucina, sappi che quando voglio cucinare asiatico o siciliano apro sempre la tua pagina prima di tutte- e nemmeno che siamo una banda di impiccioni. Semplicemente certe persone, e ti assicuro che non sono tanti i blog che si aprono così. di spontanea volontà senza link o suggerimenti, -che possiedono un dono e un talento naturale nello scrivere che te le fa sentire amiche subito. Io da poco dopo che tu ti sei sposata, ti ho sentita amica. Ho vissuto con te dolori, gioie e palliativi al dolore, e ti ho voluto bene, e te ne voglio, in un certo senso.
    Come vedi la dote di sintesi non è un dono nemmeno mio, e in questo momento di stanchezza nemmeno l’italiano. Solo per dirti che sei magica, fantastica, e che puoi tranquillamente continuare a fotografare di sera =)
    Un bacione, una preghiera e un piedino di Mia in faccia.

  • antomorfeo

    …..delle foto belle e tecniche …ne possiamo fare a meno.
    Assai difficile trovare chi come te scrive con il cuore e sopratutto in un italiano piacevolissimo e corretto ….ed allora ma chi se ne importa delle foto !!!!!!
    …quello che tu dai è il ” valore aggiunto “
    un bacio Antonella e Morfeo

  • Saretta

    Se fosse per le foto non avrei mai dovuto aprirlo il blog Vivi, machissenefrega!
    Concentriamoci sulla sostanza che tanto qui c’è sempre “tanta roba”!
    Imboccallupo per la biscottina, un abbraccio pieno di gioia ed amore
    sara :***

  • Aria

    ti auguro tutto il bene del mondo, quello che tu sai trasmettere anche solo da un sorriso e da una fantastica focaccia! sei grande!

  • Anonymous

    Ciao Viviana ti scrivo una mail intanto…prenditi i tempi che servono!è importante mantenere le proprie passioni ma prima la gioia di Mia e Gp!ti abbraccio…:)
    giulia

  • Viviana B.

    E le foto non saranno bellissime, e tu non avrai il dono della sintesi, e mettici pure tutte le scuse che vuoi… ma quando passo di qua mi viene sempre un’acquolina pazzesca, accompagnata ad un sorrisone che va da un orecchio all’altro! Vivi, sei FANTASTICA!

  • Lo

    la focaccia è meravigliosa….si vede dalla foto (venissero così male le mie con questo buio) che è morbida e fragrante..
    …vi mando i miei pensieri belli
    bacio

  • Michela

    mmm… che delizia!!! te ne ruberei subito un pezzo!

    volevo farti i complimenti per il blog, l’ho scoperto da poco per caso ma ho già sbirciato altre tue ricette, tutte bellissime! brava! mi sono anche aggiunta ai lettori fissi 🙂
    da poco ne ho uno anch’io, passa a visitarlo se ti va!
    a presto,
    Michela

  • veronica

    viviana ma che bella focaccia e un bacione a Mia che sta sulla buona strada per diventare una bella signorina 🙂

  • Mirtilla

    buonissima!!un bacione alla tua principessa!!!

pingbacks / trackbacks

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

zuppa di cozzebambini in festa
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: