Go Back
Stampa
pasta e pesto trapanese

Pasta con Pesto alla Trapanese e stracciatella

Porzioni 4 persone

Ingredienti

  • 350 g di busiate (pasta tipica siciliano caserecce
  • 6 pomodori maturi di media dimensione
  • Un mazzetto di basilico 6 steli
  • 1 spicchio d’aglio nella ricetta originale ce ne andrebbero 4
  • 100 g di mandorle spellate
  • 100 ml di olio extra vergine
  • 100 g di stracciatella
  • cacioricotta
  • Sale
  • Pepe

La ricetta passo passo

  1. Per prima cosa lavate e asciugate le foglie di basilico.
  2. Mettete a bollire un pentolino con dell’acqua, e immergete per 30 secondi alcuni pomodori alla volta. Io prima di immergerli faccio un taglio a croce alla loro base. Dopo 30 secondi, aiutandovi con una forchetta, riprendete i pomodori e spellateli, tenendo da parte le bucce più grosse, mettendole ad asciugare bene su un foglio assorbente.
  3. Private I pomodori dei semi e teneteli da parte.
  4. In un mortaio, o in caso non l’abbiate o abbiate poco tempo, in un mixer, mettete le foglie di basilico, l’aglio e le mandorle e tritate bene. A questo punto unite il sale e il pomodoro e continuate a ridurre in poltiglia. In ultimo aggiungete l’olio e mescolate bene.
  5. Cuocete la pasta in abbondante acqua bollente salata e scolatela al dente. Nel frattempo friggete le bucce di pomodoro in olio ben caldo, per un minuto, e lasciatele successivamente scolare su un foglio di carta assorbente.
  6. Condite la pasta con il pesto alla trapanese, regolando la morbidezza con acqua di cottura della pasta. Ultimate il piatto con qualche cucchiaino di stracciatella e con una spolverata di cacioricotta.

Note

Il pesto alla trapanese si può conservare per due - tre giorni in frigorifero e si può anche congelare.