lunedì 28 gennaio 2013

Filetto di Branzino semplic-issimo però Buon-issimo

In questo momento Mietta è qui sulle mie gambe e tra poco inizieremo a scrivere questo post a quattro mani ;-) quindi ecco... non posso garantire al 100% che tutto quello che ne uscirà sia farina esclusiva del mio sacco.

Ho tante foto nella memoria nella mia Canon, pronte per essere memorizzate nel Pc e di essere sfoggiate, però data la circostanza pesco dal mio archivio due fotine bruttarielle, che non rendono giustizia alla meravigliosità di questo piatto...
Questa ricetta infatti è favolosa perché è buonissima, leggerissima, sanissima, velocissima, semplicissima e di sicuro effettissimo.

L'Unico Però (eh beh.. e un piccolo Però ci sta con tutti quegli issimi che ho usato) è quello che bisogna essere capaci di sfilettare il pesce.
Il però è però risolvibilissimo con qualche battito di ciglia (Donne che volete ciglia lunghe e folte, contattatemi in privato per consulenze che ho testato tanti mascara quasi quanti Clio meicap) seguito da un “me lo può sfilettare per favore... spatusc spatusc” rivolto al pescivendolo.
Il consiglio è puramente femminista, in effetti... un po' perché mi piace tanto la dolcezza che noi donne sappiamo sfoderare con un semplice battito di ciglia e un po' perché sono anche certa che gli uomini abbiano mille risorse e che riusciranno a convincere il pescivendolo a sfilettare il pesce, oppure diventeranno loro stessi i migliori sfilettatori di pesce del mondo :-)

Detto questo procediamo con ordine con le foto e la ricetta

IMG_1150

Filetto di branzino su vellutata di broccoli e Olio Limone
un broccoletto
un branzino sfilettato
olio extra v.
olio limone
sale rosa grosso
pepe bianco


Spuntate i broccoletti, lavateli e lessateli in acqua bollente per 5 minuti, poi tuffateli in acqua e ghiaccio e frullateli con olio sale e un po' della loro acqua di cottura.
Mettete a scaldare una padella antiaderente, mettete qualche grano di sale rosa, poi mettete il branzino dalla parte della polpa , su cui avrete massaggiato un filino d'olio. Lasciate cuocere per un minuto a fuoco alto, poi girate il filetto dalla parte della pelle (con le squame) e completate la cottura per altri 4 – 5 minuti.
Dividete il pesce a metà, da una togliete la pelle.
Mettete la vellutata a specchio sul piatto, la metà del pesce senza pelle e l'altra metà con la pelle in su che è tanto coreografica ;-)
condite con una grattugiata di pepe bianco e con dell'olio aromatizzato al limone.

branzino su vellutata

Pin It

7 commenti:

  1. È' bello scrivere il post a quattro mani, la tua piccolina vorrà' pure partecipare! Un ottimo modo di mangiare il pesce!

    RispondiElimina
  2. Io adoro il pesce e con una bella valutata diventa una super coccola sana! Anche Giacomo se sono al pc non resiste a metterci le sue manine...! Un bacetto!

    RispondiElimina
  3. Semplice ed elegante. Brava Viviana! Ti seguo da tempo ma ora lo faccio ufficialmente. Se riesci passa dal mio blog; è molto giovane e mi fa piacere avere il parere e l'opinione di blogger esperte.Bianca
    http://fatemicucinare.blogspot.it/

    RispondiElimina
  4. hai un blog spettacolare! anche io ne sto facendo uno ma su giallozafferano...vivo a san giovanni lupatoto ora e amo cucinare...siccome sto cercando lavoro...sarei interessata a venire a qualche corso che tieni...c'è ancora posto??? intanto grazie mille e ancora complimenti! ho letto il tuo primo post che hai scritto a luglio 2007....e mi ci sono ritrovata al 100%!
    Federica
    http://blog.giallozafferano.it/ricaincucina/

    RispondiElimina
  5. Ciao,
    prima di tutto complimenti per le ricette e le splendide immagini, sembra tutto molto curato.
    Vorrei chiederti se ti va di inserire il tuo blog sul nostro portale foodbloggermania.it ,la community dei foodbloggers italiani.
    Se ti va puoi registrarrti a questo link :
    http://foodbloggermania.it/aggiungi-blog

    Grazie e scusa il disturbo!!

    RispondiElimina
  6. Ummmmmm......sento quel profumo di pesce fino qui,che squisito si vede quel piatto ,mi è venuta una voglia di mangiare tremenda.Ottima ricetta.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...