La pasta con la coda di Rospo Pescatrice…

In natura ci sono spettacoli incredibili! Ogni tanto mi incanto nel guardare le nuvole…

Messico e Nuvoleeee

Poi guardi verso l’orizzonte e…

bahamas spiaggia riserva

Ti accorgi di essere all’ombra… e allora riguardi verso il cielo…

una prospettiva vista spesso...

Poi prendi una maschera vai sott’acqua e vedi pesciolini meravigliosi .. colorati, sembra quasi abbiano gli arcobaleni disegnati… e Pensi anche che tutti i pesci siano bellissimi.. poi però vai dal pescivendolo con tuo marito e lo vedi che si gira nella’ltra direzione e… rabbrividiamooo… BRRRRR…
E che graziosa creatura avrà creato questa reazione???
Io la metterei pure la foto di questa graziosa creatura… ma vorrei che il mio Gp leggesse questo Post (ancora se vede la foto delle due foche rabbrividisce…)…

In effetti la Rana Pescatrice, o Coda di Rospo è davvero bruttina! In entrambi i nomi che le hanno dato casca male… Tra Rane e Rospi si può sperare solo in un bacio di un principe…
Nonostante dall’aspetto non si direbbe, però è un pesce buonissimo e facilissimo da preparare ed anche da mangiare, perché non ha spine. Così qualche giorno fa ho comprato una coda di Rospo Pescatrice e l’ho preparata così:

tagliatelle coda di rospo e Bottarga di muggine

Tagliatelle con Coda di Rospo e Bottarga di Muggine
180 g di tagliatelle
250 g di coda di rospo
4 cucchiai di pomodoro in pezzi
Una cipolla bianca piccola
2 peperoncini
Prezzemolo tritato
Bottarga di Muggine
Olio extra v.
Sale
Mezzo bicchiere di Vino bianco secco

Ho tritato la cipolla e l’ho fatta rosolare con un abbondante giro d’olio in un saltapasta. Appena ha iniziato a dorarsi ho aggiunto la coda di rospo tagliata a quadratini ed il peperoncino, ho saltato a fuoco vivace e dopo poco ho fatto sfumare con il vino. Ho aggiunto il pomodoro, ho assaggiato e aggiustato di sale. Ho cotto per un 15 minuti. Nel frattempo ho lessato al dente le tagliatelle, le ho fatte girare nel saltapasta con il sugo, ho impiattato e spolverato generosamente di Bottarga e Prezzemolo tritato.

tagliatelle coda di rospo e Bottarga

Con il resto della Coda di Rospo pescatrice ho preparato un secondo molto semplice e veloce che ci è piaiciuto moltissimo… nonostante sia rimasto 5 minuti di troppo in forno

Rana pescatrice con patate e olive

Rana pescatrice al forno con Patate e Olive
250 g di Rana Pescatrice
Una patata
6 olive nere
Un rametto di rosmarino
Olio extra v.
Sale e pepe bianco.

Ho tagliato a fettine sottili le patate le ho condite con un filo d’olio e le ho messe in una teglia su un foglio di carta da forno oliata. ho messo il rosmarino, poi sopra la rana pescatrice tagliata a fettine e condita con un filo d’olio e pepe. Le ho messe in forno caldo a 180° per 20 minuti (ma alla fine me le sono scordate 5 minuti in +). A metà cottura ho aggiunto le olive, un po’ snocciolate e tagliate a pezzettini e un po’ intere.

Gp non ha detto neppure un Brrrrrr…. Solo UHMMMMM 😀

35 commenti in “La pasta con la coda di Rospo Pescatrice…

  1. I misteri della vita, cara Viviana, un pesce così delicato, dalla polpa morbida, bianca e tenera che si chiama rospo!!!
    le tue tagliatelle sono meravigliose e anche la pescatrice con patate e olive, la morte del rospo!
    UN bacio e buona giornata, ah e ..buon we

  2. Ciao Splendore.
    La rana è, insieme alla Gallinella, uno dei pesci più ostici da pulire, con quella spina dorsale dura…
    Io li vedo entrambi ottimi come base per una zuppa !

  3. *Ady davvero! ma mi sa che è così brutta perchè è troppo buona 😀
    un baciooooo

    *Jajo.. ma come difficile da pulire? l’altra sera ho sfilettato un branzino in circa 50 minuti.. invece per togliere la spina dorsale alla cos di rospo ne avrò impiegato uno…. è buonissima anche nella zuppaaaaaaa 😀

  4. Ma ti ha mai detto nessuno che hai proprio il nome perfetto?
    VIVI… e tu sprizzi gioia di vivere e la spargi su chi ti incontra…
    Sei davvero un incanto di persona…

    Cara Vivi… mi sa che ti penserò anche dalle ferie… domani parto!
    Sauris di Sopra, Carnia, 1400 metri s.l.m…. e gli unici rispi che incontriamo… sono spiaccicati in mezzo alla strada…

    Un abbraccio…

  5. Ma poverina questa rana pescatrice, se oltre ad essere brutta di aspetto fosse anche brutta di sapore almeno si salverebbe al pelle, e invece… :)))

    La mia anima pugliese plaude e saltella di gioia nel vedere questa cenetta a base di pesce, e che pesce!
    Di’ la verita’, ti sei distratta cantando e hai dimenticato di spegnere il forno… :)))

    Ciao carissima, grazie per queste due bellissime idee, un bacione!!!!!

  6. E che dire dello scorfano???? Brutto è brutto ma la zuppa senza lui non sa di niente….Non sempre il brutto è cattivo….un bacio a te e Gp!!!

  7. E ci credo che GP non ha detto nulla aveva la bocca piena di tutto questo ben di dio!è vero la rana pescatrice è bruttissima ma compensa con la sua carne prelibata (voleva ingannarci con quell’aspetto orrendo…)
    Emmm quelle foto che per poco non mi hanno fatto stramazzare dalla sedia sono del tuo viaggio di nozze?
    Un bacione tesoro
    Fra

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>